22 nov 2019

Rifugio Chiggiato (2a parte)

Ho effettuato questa escursione all'inizio di novembre. Per arrivare al rifugio è necessario raggiungere Calalzo di Cadore e, da qui, proseguire in direzione della Val d'Oten/Praciadelan per circa 2 km fino a raggiungere la Chiesa della Beata Vergine del Caravaggio. Dopo il ponte c'è un bivio dove si può scegliere se salire per il sentiero CAI n.261 oppure per il sentiero CAI n.260
Io ho deciso di arrivare in auto fino al parcheggio della località Praciadelan (circa 3 km da Calalzo). Qui ho parcheggiato di fronte alla Pizzeria "La Pineta" ed ho iniziato il cammino seguendo il sentiero n.260. Dal torrente Diassa (vedi foto sopra). Il sentiero parte parallelo al torrente e guadagna velocemente quota fra i mughi, si inoltra ripido nel bosco e conduce al rifugio in circa 2 ore e mezza

Arrivare al rifugio è un must in quanto da quassu', altre a godere di una bellissima vista sulle Marmarole, sull'Antelao e sul lago di Pieve di Cadore si ha l'occasione di fermarsi ad apprezzare i piatti che i proprietari propongono a chi è arrivato fino a qui. Tutto davvero ottimo...provare per credere







2 commenti:

Les Idées Heureuses ha detto...

Sympa de vous retrouver, BlueOscar!
On y tient tout de même à nos blogs!

stephanie ha detto...

si inizia una bella passeggiata....che spettacolo queste montagne....grazie Oscar...