30 gen 2018

Alba di Gennaio

Alba di Gennaio 30 01 2018

5 commenti:

stephanie dupont ha detto...

waouuuuuu !!! stupenda questa foto con il quadro in vetrina che ritrae la tua foto.... bel colpo d occhio !!!!!... ciao Oscar....

luci ha detto...

Copio e incollo: La "Commenda Templare " serviva per dare ospitalita' ai pellegrini in passaggio, che si imbarcavano per la Terra Santa.
Un ponte senza nessun lucchetto che strano.....

Daniela ha detto...

Se non sbaglio è vicino alla Scuola Dalmata, con i bellissimi dipinti di Carpaccio...

Blu Oscar ha detto...

stephanie: mi fermai in questo punto per ammirare questo bellissimo scorcio di Venezia e notai il quadro in vetrina che ritraeva la scena che avrei voluto immortalare. Cosi' decisi di sistemare il cavalletto in modo da riprodurre la vista che la tela proponeva. Confrontando fra di loro le "riprese" mi resi conto che il punto di vista utilizzato dal pittore era collocato molto più' in alto di quanto potessi io posizionare la reflex, ma non ebbi altra scelta. Scattai la foto utilizzando, come al solito, il telecomando ad infrarossi. Prima di farlo però notai che il quadro in vetrina era troppo poco illuminato. Cosi' dopo aver premuto il tasto sul telecomando mi spostai e illuminai la vetrina con una torcia elettrica. Voi vedete una foto e immaginate che sia stato sufficiente posizionare la macchina sul cavalletto e impostare i valori di tempo ed esposizione corretti....spesso e volentieri non è proprio cosi'

luci: dopo la tua segnalazione ho letto qualcosa relativo alla "Commenda Templare". Noto che queste storie ti intrigano parecchio. I lucchetti qui non ci sono ma, come ben sai, non mancano di certo in tanti altri ponti di Venezia. Usanza, quella di appendere questo tipo di ferraglia, che reputo parecchio stupida. Perché spendere qualche euro per un lucchetto quanto con poco di piu' è possibile acquistare una semplicissima fedina da regalare al proprio amato. Preferisco di gran lunga una fedina al dito che un lucchetto appeso su un ponte

Daniela: brava. Proprio li'. Ho visitato la Scuola Dalmata dei SS. Giorgio e Trifone (detta anche Scuola di S.Giorgio degli Schiavoni) molti anni fa e i quadri del Carpaccio mi sono rimasti nel cuore. Consiglio a tutti di andarla a vedere e poi di andarvi a gustare le altre tele di questo pittore esposte alle Gallerie dell'Accademia
Carpaccio: http://bluoscar.blogspot.it/2010/12/vittore-carpaccio.html
Scuola dalmata: http://bluoscar.blogspot.it/2012/10/scuola-dalmata.html
Gallerie dell'Accademia: http://bluoscar.blogspot.it/search/label/Venezia%20%28Gallerie%20dell%27Accademia%29

Geneviève ha detto...

I due post rispecchiano il paesaggio di fronte in modo diverso ! Ben azzeccato !...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...