10 gen 2017

Leoni sulle porte

Leoni sulle porte 10 01 2017 N3

Mi scuso se non ho riposto ai vostri ultimi commenti ma, come spero abbiate capito, ho preferito trascorrere le vacanze natalizie in tranquillità senza troppo pensare al blog. Tutto bene voi? Grazie a tutti per gli auguri!

4 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar,non posso negarlo.
Da un pò notavo l'assenza dal blog di manufatti metallici da porta.
Ero comunque fiducioso che prima o poi avrei rivisto qualcosa del genere.
Eccomi accontentato,senza chiedere.

Il soggetto propostoci è sostanzialmente una placca fusa in bronzo recante al centro una protome ferina nelle fauci della quale si articola un anello circolare,sempre bronzeo,con lavorazione tortile (ottenuto verosimilmente per torsione assiale meccanica di due barrette accoppiate,e reso poi circolare al cono dell'incudine).
L'esemplare è da considerarsi essenzialmente una maniglia,mancando in esso i requisiti caratterizzanti il battaglio,ovvero il ringrosso inferiore dell'anello nonchè una vera e propria "incudine" di battuta.
Evidente,oltre alla funzione pratica sopraddetta,l'intento decorativo dell'insieme,ove sono presenti un mascherone grottesco con desinenze fitomorfe,alcune conchiglie stilizzate,due accenni di panneggio ed anche diversi tipici ornamenti a voluta.
Da notarsi anche la puntinatura del fondo della placca,praticata onde ottenere una più efficace resa delle parti aggettanti;peccato che questa lavorazione non risulti particolarmente evidente a causa della scarsa manutenzione dell'esemplare.
Un semplice e delicato lavaggio con acqua tiepida e sapone neutro mediante spazzola morbida (mai spatinare!),una buona mano di cera d'api distribuita a pennello ed una passata finale con panno morbido darebbe al manufatto nuova vita senza oltraggiarne la vetustà.
A proposito di ciò propendo per collocare questo gradevole esemplare nella seconda metà del XIX secolo,pur in presenza di particolari decorativi i cui stilemi sono riferibili ad epoche precedenti.
Saluti a tutti.

Blu Oscar ha detto...

Claudio: purtroppo per te il tuo blogger ha effettuato una ricerca minuziosa di manufatti di pregio e le porte di Venezia, pur essendo davvero tante, non sono infinite. Ciò che è stato prodotto nel lontano passato restano, per il momento, quelle già proposte in innumerevoli foto. Quando passeggio per le Calli non manco mai di osservare le maniglie e mi auguro sempre anche io di scovare altri pezzi degni di nota. So, per certo, che i tanti Palazzi celano al loro interno pregevoli manufatti ma ahimè varcare quelle soglie è per lo piu' un'impresa impossibile

Claudio ha detto...

Credimi Oscar: sono perfettamente consapevole di quanto hai esposto nella tua risposta al mio commento.
Comprendo benissimo che hai setacciato Venezia in lungo ed in largo(e stai ancora continuando) offrendo a noi lettori il magnifico,ampio e variegato frutto della tua passione,tra l'altro facilmente consultabile in ogni momento con pochi click.
Ma come sai chi ama un qualunque genere di cose è,e resterà sempre,bramoso di vedere e conoscere ancora di più.
Le mie attese,inevitabilmente sempre più lunghe,saranno certo addolcite da quanto di sempre interessante sai proporci.
Di questo,davvero grazie.
Il mio unico vero cruccio è rappresentato dal timore che pur impegnandomi come meglio so fare nel redigere i miei commenti,questi risultino poco o nulla interessanti.
Unicamente per "mea culpa",ovviamente,in quanto nulla è dovuto.
Ciao.

Blu Oscar ha detto...

Claudio: se, dietro l'angolo, mi apparirà qualche bel pezzo allora stai certo che non mancherò di condividerlo. Per quanto riguarda l'interesse suscitato non preoccuparti. Del resto non possiamo certo pretendere che i nostri interessi coincidano con quelli degli altri...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...