29 nov 2016

Gondole "Traghetto"

BluOscar Gondole traghetto 29 11 2016

Ieri, domenica 27 novembre, ho fatto una passeggiata per Venezia con il preciso scopo di verificare lo stato degli stazi delle gondole "traghetto" o gondole "da parada" come vengono piu' ufficialmente definite. Come già da me documentato, nel precedente post del settembre 2015, gli stazi ancora attivi purtroppo risultavano solo tre e piu' precisamente:

  • S.Sofia
  • S.Tomà
  • S.Maria del Giglio

    Ebbene oggi ho appreso due belle notizie:

  • Riva del Vin/Riva del Carbon (è stato ufficialmente riattivato oggi)
  • Punta della Dogana (verrà riattivato nel 2017)

    La riapertura dei due stazi è stata resa possibile grazie ai proventi sulle royalties ottenute dalla vendita dei capi di abbigliamento che riportano il nuovo logo dei gondolieri.
    Se desiderate contribuire alla sopravvivenza delle sane tradizioni veneziane vi consiglio quindi di visitare i due negozi situati sul Ponte di Rialto e in Merceria dell'Orologio a S.Marco nei quali potete trovare una vasta scelta di accessori, maglie, T-shirts, giacche a vento e altri capi di abbigliamento tutti contrassegnati dal bel logo dei gondolieri di Venezia. Se preferite invece lo shopping on-line consultate il sito ufficiale:
    http://emilioceccato.com

  • 15 commenti:

    Claudio ha detto...

    Buona notizia e bella iniziativa che attua un rapporto di reciproco vantaggio.
    C'è solo da augurarsi (e da vigilare) affinchè il pur auspicabile recupero delle tradizioni veneziane non debba essere mediato da improprie o eccessive concessioni ad un commercio globalizzato così estraneo alla natura dei luoghi.

    rossella ha detto...

    Grazie per la bella notizia e anche per gli ottimi consigli per gli acquisti Oscar!

    luci ha detto...

    Contribuire? Per l'ultimo attraversamento,di poco più di 5 minuti, abbiamo "cashato" uno sopra l'altro 30 euro, senza scontrino. E abbiamo cantato noi una canzone per loro! Mi sembra che possa bastare come contributo o no? :-)

    Blu Oscar ha detto...

    Claudio: io vedo questa iniziativa in modo positivo. Commercializzando il logo dei gondolieri si creano risorse che altrimenti mancherebbero. Per riattivare questi stazi l'amministrazione comunale non ha speso un euro

    rossella: grazie a te

    luci: fammi capire...la tariffa prevista per l'attraversamento è di 70 centesimi a persona (per i residenti e per chi possiede la tessera imob) e di 2 euro senza tessera. Perchè avete pagato cosi' tanto? In quale stazio hai effettuato l'attraversamento?

    luci ha detto...

    ...Eravamo un gruppo di 15 persone.Quindi 30 euro. Abbiamo fatto tutti i conti senza l'oste.....pensando a quanto incassano in un'ora e di conseguenza in una giornata!!

    Claudio ha detto...

    Oscar: Anch'io plaudo all'iniziativa,come tu stesso hai potuto leggere in apertura del mio commento,nel seguito del quale (credo si comprenda chiaramente) auspico che essa,pur ripetendosi, rimanga nei contenuti e nelle proporzioni in una misura compatibile con la natura di Venezia.
    In altre parole,sin qui tutto ok,ma è certo che il denaro privato è sempre concesso a fronte di contropartite e concessioni; non vorrei che prima o poi,quest'ultime contribuissero a snaturare ulteriormente l'essenza di luoghi unici al mondo (ricordiamoci che il transito scellerato delle meganavi nel bacino di San Marco è consentito per motivazioni strettamente speculative).
    Ciao.

    Blu Oscar ha detto...

    luci: 15 persone a due euro ciascuna fanno 30 euro. Questo mi fa presumere che nessuno di voi avesse quindi la tessera Imob. Non mi hai detto in quale spazio avete usufruito di questo servizio anche se presumo che abbiate traghettato da S. Sofia al Mercato di Rialto. Domenica scorsa ho visitato gli stazi attivi ed ho personalmente controllato le tariffe esposte. Ti prometto di approfondire la questione e di riportare, in un prossimo, post tutto ciò che puo' tornare utile a chi, come noi, visita molto spesso la città

    Claudio: ho capito il tuo punto di vista e lo condivido pienamente. Dobbiamo anche riconoscere comunque che se a qualcuno fosse mai venuto in mente di studiare misure compatibili con Venezia....ognuno tragga le proprie conclusioni :)

    luci ha detto...

    Siamo sinceri. Quello che ci ha dato più fastidio non sono stati i trenta euro da pagare ma , che dopo aver cantato, non ci abbiano fatto lo sconto. :-) :-) :-) :-)

    Mercè ha detto...
    Questo commento è stato eliminato dall'autore.
    Anonimo ha detto...

    Claudio un'info cortesemente: le gondola traghetto fino a che ora sono attive la sera?

    Blu Oscar ha detto...

    Anonimo: nella parte destra della mia home page, se provi a fare uno scrolling, troverai la miniatura che riporta il titolo: "Gondole Traghetto". Se clicchi sulla miniatura verrai reindirizzato sulla "home page" dedicata a questo argomento e qui potrai trovare tutti gli orari e i relativi aggiornamenti.
    Oppure, se preferisci, puoi cliccare direttamente su questo link:
    http://bluoscar.blogspot.it/2008/10/le-gondole-traghetto.html
    Ciao

    chiara zatti ha detto...

    Grazie per le preziose informazioni. Sicuramente sfrutterò le gondole traghetto per passare da una riva all'altra senza spendere una fortuna, Andrò a Venezia il 23/25 aprile.... il servizio spero sia già attivo... potete darmi conferma? Crazie mille

    Blu Oscar ha detto...

    Chiara zatti: il servizio è sempre attivo, naturalmente per le gondole traghetto ancora in attività. Ciao e scusa per il ritardo nella risposta.

    chiara zatti ha detto...

    Un'altra informazione, è possibile prendere le gondole traghetto con un bagaglio a mano (che ovviamente mi terrei sulle gambe per il breve tragitto)... sarebbe molto utile per raggiungere l'albergo il giorno del mio arrivo in città, per evitare la lunghissima camminata per raggiungere il ponte più vicino o prendere un vaporetto per attraversare il canal grande a 7,50 euro...grazie mille per le informazioni

    Blu Oscar ha detto...

    chiara zatti: un piccolo bagaglio a mano non rappresenta un problema per i gondolieri (sono abituati al fatto che molti veneziani spesso si portano appresso le borse della spesa). Ciao

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...