14 ott 2016

Vista dalla Giudecca

Vista dalla Giudecca 14 10 2016

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Che significa il nome "Giudecca" ?
Bellissimo questo Website !

Geneviève ha detto...

La traversata sul ferry per andare al Lido offre durante 35 minuti uno spettacolo irreale ,teatrale , sia a destra sulle le chiese palladiane , che a sinistra sulle chiese imponenti di Dorsoduro per sboccare su un finale unico al mondo : la Piazza a sinistra e san Giorgio a destra ! e' magico , irreale ; basta pensare agli ingressi nelle periferie squallide di tutte le altre città !!! capiamo meglio perchè i " building galleggianti" pagano grosse somme per passare di là....

Claudio ha detto...

@Oscar:Singolare questa immagine divisa in due settori in maniera così netta da far pensare ad un lavoro di post produzione.
Invece la ripresa deve essere stata effettuata interamente sul posto,riservando all'elemento fitomorfo in ghisa la funzione di sipario fuori fuoco,utile a concentrare l'attenzione sul soggetto panoramico.

@Anonimo: innanzitutto benvenuto tra noi lettori di questo blog,di cui tu stesso hai potuto valutare il livello.
Il blogger sarà sicuramente esauriente nel rispondere al tuo quesito.
In attesa mi permetto di dirti solamente che l'analisi del nome stesso dell'isola può già orientarti...

rossella ha detto...

whow!

stephanie dupont ha detto...

veramente bella questa inquadratura !!!

Blu Oscar ha detto...

Anonimo: la Giudecca è un'isola costituita da otto isole collegate tra loro per mezzo di ponti. E' situata di fronte al Sestiere di Dorsoduro. A questa isola si è aggiunta quella di Sacca Fisola che è stata ottenuta bonificando la Laguna. La Giudecca anticamente era denominata "Spianalonga" a causa della sua forma stretta e allungata. Poi prese il nome di "Zuecca" forse perché qui trovo' dimora una primitiva comunità di Zudei (ebrei)

Geneviève: ciò che scrivi è esattamente ciò che provo io percorrendo con il vaporetto il Canale della Giudecca e purtroppo, come giustamente scrivi, quello che provano i turisti a bordo delle "balene" d'acciaio

Claudio: non è post produzione. Quello che vedi sulla sinistra dell'inquadratura è un lampione

rossella: se dovessi rispondere a tutti i commenti che hai lasciato qua e là sul blog ci impiegherei un bel po' di tempo. Preferisco ringraziarti qui nella speranza che tu legga queste righe. Che dirti...grazie, grazie davvero e benvenuta tra noi

stephanie: grazie. Sei sempre molto gentile

Claudio ha detto...

@Oscar: Si,avevo menzionato la post produzione solo relativamente all'effetto di netta suddivisione dell'immagine; d'altronde prima di commentare mi ero subito premurato,avvalendomi di Google Maps e traguardando i soggetti della foto,di rilevare che l'elemento in primo piano è uno dei lampioni lungo le Fondamenta.
Buona giornata.

rossella ha detto...

ahahahahah! si in effetti le mie "incursioni" non sono frequenti ma quando colpisco non mi risparmio! grazie Oscar, letto ora. p.s. ovviamente non mi aspetto una risposta per ogni intervento, presumo che anche tu, oltre a fotografare venezia, abbia molto altro da fare. Buoni scatti!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...