21 set 2016

Venezia come la vedo io

Venezia come la vedo Io 21 09 2016

2 commenti:

Claudio ha detto...

@ Oscar: E' straordinario come certe immagini possano subitaneamente evocare delle sensazioni,al di là del fascino dei luoghi.
Osservando questo micio bianco e rosso (il mio preferito) mi è subito balzata alla mente una similitudine.
C'è infatti un'altra anima che,come lui,percorre le calli di Venezia quando la luce sta quasi per vincere sul buio,in perfetta solitudine.
E che come il micio è alla ricerca di qualcosa di indefinito,probabilmente della propria libertà,così bella proprio perchè finalmente autodeterminata e senza padroni.
Entrambe anime inquiete,anime buone.
A presto caro amico,ti voglio bene.

P.s. per i lettori: non equivochiamo,please.

Blu Oscar ha detto...

Claudio: non so dirti perché ma mi riconosco davvero molto in quello "che percorre le Calli di Venezia quando la luce sta quasi per vincere sul buio" Oppure quando è ancora così' buio pesto che rischio di sbattere contro il muro che mi sta difronte. E ancora con la nebbia, con l'acqua alta, con la pioggia o il freddo che punge. Per finire....quando sono il solo a peregrinare...bè dimenticavo...in compagnia dei topi perché anche il gatto sta dormendo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...