27 set 2016

Coi - Val di Zoldo (Belluno)

Coi 27 09 2016 N1

Dai lo sapete che non amo solo Venezia...ma il Veneto tutto. Città storiche, Castelli, Ville, campagna, fiumi, aghi, mare, colline e...manca qualcosa?...si la montagna che mi fa respirare un po' di aria buona e mi fa sentire il suono del silenzio.
Cosa fa di una passeggiata in montagna un qualcosa di magico? Sicuramente una bella giornata e una temperatura ottimale sono importantissimi ma quello che fa veramente la differenza è il non aver fretta, il non accontentarsi di vedere i luoghi più' blasonati tralasciando le località quasi del tutto sconosciute ai più' e l'essere curiosi. E cosi', visto che io sono curioso, vi porto a Coi, un piccolo paese della Val di Zoldo, che si fa ammirare per i "tabià" (edifici adibiti a stalla e fienile) e dal quale si gode di un bellissino panorama sul Monte Civetta e sul Monte PelmoCoi 27 09 2016 N2

Questo è il Monte CivettaCoi 27 09 2016 N3Coi 27 09 2016 N4

e questo è il Monte PelmoCoi 27 09 2016 N5Coi 27 09 2016 N6

questi sono i "tabià". Gli esempi più antichi di tabià risalgono alla seconda metà del 1600. Si tratta di costruzioni realizzate in legno su un basamento in pietra, con il sistema a blockbau (tronchi sovrapposti incastrati), e standerbau (tronchi portanti verticali e di sostegno orizzontali). Sono l’elemento che più caratterizza l’architettura della valle, e oggi che agricoltura e pastorizia sono scomparse, hanno trovato una nuova destinazione d’uso: ristrutturati, rispettando l’aspetto esteriore, sono diventati prestigiose dimore che accolgono residenti ma anche più' di un fortunato trevigiano o veneziano che li utilizza come casa per la vacanzeCoi 27 09 2016 N7Coi 27 09 2016 N7aCoi 27 09 2016 N8Coi 27 09 2016 N9Coi 27 09 2016 N10Coi 27 09 2016 N11Coi 27 09 2016 N12

Se siete curiosi come me...seguitemi. Andremo insieme a visitare un'altra bella località del comprensorio. Stay tuned

5 commenti:

Mercè ha detto...

Sembra un luogo dove il tempo non è passato e dove regna la tranquillità.

Claudio ha detto...

Oscar,dopo l'argomento del precedente post,indubbiamente di una certa pesantezza se non altro per la natura dei luoghi,le immagini postate quest'oggi mi fanno giungere una ventata di fresca aria di montagna,immediatamente ed idealmente penetratami nei più profondi recessi dei polmoni.
Splendida la saturazione dei colori,effetto che,unitamente alle capacità del fotografo,solo la tersa atmosfera d'altitudine può regalarci.
Le tue foto hanno saputo trasmettermi le sensazioni di una ideale atmosfera montana,ove il silenzio è rotto solo da piccoli rumori naturali,come quello del freddo getto che rompe appena la superficie dell'acqua del fontanile.
Grazie.

Geneviève ha detto...

Ho ancora molto da scoprire delle Dolomiti , altro che scappatina !!dovrô programmare questa valle per quest'estate e ci porterô la nipotina perchè curiosando ho visto che ci sono parchi per bambini stupendi ...
Regione veramente benedetta dagli dei !!

Blu Oscar ha detto...

Mercè: a volte riteniamo che i bei posti siano da ricercare sempre collocati molto lontani da noi e non ci accorgiamo che invece sono qui..a due passi

Claudio: son contento per la ventata di aria fresca che ti ho fatto respirare

Geneviève: il Veneto ti aspetta...

stephanie dupont ha detto...

ohhhhh che meraviglia....un posto dove si torna indietro con il tempo....... prendo nota e un giorno andro a visitarlo....grazie oscar....stupende le tue foto come sempre !!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...