3 feb 2016

Senza Titolo

Senza Titolo 02 02 2016

2 commenti:

Claudio ha detto...

Non appena aperto il blog e notato questo particolare della Torre dell'Orologio costituito da un leone marciano su fondo azzurro e stelle dorate,opportunamente protetti tramite una rete dai danni delle deiezioni dei volatili,ho usato Internet per conoscere qualcosa in più di questa figura che,con qualche variante,è onnipresente a Venezia,nel Veneto ed in molti altri luoghi,anche lontani.
Riporto testualmente quanto scrive in proposito "Venicewiki":
"...Al piano superiore,sotto la balaustra della terrazza, compare un grande Leone di San Marco andante in oro che occupa tutta la larghezza della costruzione in un cielo azzurro puntato di stelle.
Il potere della Serenissima, raffigurata dal Leone di San Marco, occupa una posizione ben definita nella gerarchia del potere veneziano; infatti si pone sopra la Madonna,quindi sopra il potere della chiesa,sopra il quadrante tecnologicamente avanzato,quindi sopra la conoscenza scientifica e sopra le Mercerie,cose terrene, gli oggetti quotidiani,ma sottostà ad un unico potere,il potere del tempo,raffigurato da due grandi suonatori di campana, uno in sembianze giovanili e senza barba, l'altro vecchio, canuto e barbuto...".
Come avrete potuto notare,"Venicewiki" confonde la figura di cui stiamo trattando,eseguita in materiale lapideo a vista,con quella presente sopra l'arco del finestrone centrale della Basilica,questa si dorata,e posta anch'essa su un fondo azzurro stellato in oro.
Naturalmente potrei sbagliarmi,ed allora sono qui ad attendere vostre eventuali osservazioni.

luci ha detto...

Da ricordare che questo e' un leone "solo" ,solo perché senza la statua del doge Barbarigo distrutta nel 1797. Inoltre e' l'unico grande leone della piazza salvatosi da Napoleone grazie alla modifica della scritta del libro "Pax tibi Marce evangelista meus" con quella di "Diritti e doveri dell'uomo e del cittadino".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...