18 gen 2016

Museo di San Marco

Museo S Marco 18 01 2016 N1

Nei miei precedenti posts dedicati ai cavalli di San Marco (Vedi 1 e 2) abbiamo visto le copie esposte sopra al portale principale della Basilica e gli originali custoditi invece al suo interno in quello che è stato denominato "Museo di San Marco". Vedere le copie è un'ottima scusa per accedere alla terrazza dalla quale poter ammirare dall'alto l'intera Piazza e godere della splendida vista che si estende fino al Bacino di San Marco. Osservare invece gli originali è un'occasione unica per poter ammirare nel dettaglio la QuadrigaMuseo S Marco 18 01 2016 N2

Ma i cavalli originali sono, insieme ad una copia dei Tetrarchi, solo le prime opere che il Museo ospita. Lo spazio espositivo è infatti in tre sezioni: i Mosaici, i Tessili, la Quadriga e l'Antico, ovvero i segni del potere dogale. Le foto che vedete sono dei frammenti originali, staccati in occasione di restauro di murature, che sono stati adagiati su un fondo di malta e posti all'interno di cassettine dette "Cassine"Museo S Marco 18 01 2016 N3Museo S Marco 18 01 2016 N4

Seguendo il percorso si possono poi ammirare opere d'arte per la liturgia, il tesoro tessile che raccoglie merletti, tessuti, ricami, arazzi e tappetiMuseo S Marco 18 01 2016 N5

Visitare il Museo di San Marco è poi un'occasione unica per vedere dall'alto l'interno della Basilica e avvicinare i propri occhi alle volte ricoperte da, leggo sul sito ufficiale, 8000 metri quadrati di mosaico. So che spesso si devono fare lunghe code per poter accedere all'interno della Basilica. Vi consiglio pertanto, se vi è possibile, di approfittare dei mesi di novembre e gennaio. In questo periodo infatti il numero di turisti è ridotto al minimo. Andate a visitare i Musei!Museo S Marco 18 01 2016 N6

6 commenti:

geneviève ha detto...

Dopo il museo della scuola di S marco ora il museo di S.marco !!!I mosaici, mozza fiato , aggiunti alle tue foto di quelli del timpano esterno sulla traslazione di S.Marco permettono di osservarli meglio che di persona ! " Un vrai régal ! " Grazie

Claudio ha detto...

Oscar,devi sapere che tra i miei numerosi difetti c'è n'è uno (e che non dev'essere sicuramente il peggiore),consistente nell'assoluta intolleranza,in occasione di ingressi a mostre o simili,alle "code" che quasi inevitabilmente si formano,quando queste comportino attese superiori anche solo al quarto d'ora.
In questi casi,colpevolmente,desisto sin da subito,perdendomi chissà quante meraviglie.
Ed allora puoi comprendere quanto graditi mi risultino questi resoconti che offri a noi lettori,anche in considerazione del livello qualitativo,veramente notevole,delle foto che alleghi.
D'altronde mi resterebbe difficile seguire il pur ottimo consiglio suggerito in questo post,restandomi scomodo poter visitare Venezia nei mesi da te indicati.
Bellissimi quegli strappi di mosaico che ci proponi; in particolar modo ammiro,per il loro splendore,i cosiddetti "fondi oro".
Ancora una volta,grazie.

Blu Oscar ha detto...

geneviève e Claudio: mi scuso se rispondo con ritardo ai vostri commenti e vi ringrazio

Line ha detto...

Ho perso la pazienza. Ho anche perso l'opportunità di vedere magnifici mosaici. Grazie per ci mostrarle.

GENEVIEVE ha detto...

oSCAR AVREI BISOGNO PER LA GITA A MARZO PIU INFORMAZIONI ( FOTO E COMMENTI ) SULLA LOGGETTA SANSOVINIANA E FOTO VICINE, DELLE PROCURAZIE . HO PREPARATO DELLE SCHEDE CON DOMANDE BASATE SULL'OSSERVAZIONE E MI PIACEREBBE FARGLIELI SCOPRIRE SUL COMPIUTER ;
LE TUE ULTIME SULL'ALBA DI GENNAIO E UNA IN PARTICOLARE TRASMETTE UNA GRANDE EMOZIONE . GRAZIE DI NUOVO E "CHAPEAU BAS" PER QUESTO CORAGGIO DI ALZARTI NELLA NOTTE GELIDA PER IL PIACERE DEI NOSTRI OCCHI ANCHE SE è CONDIVISO !

Blu Oscar ha detto...

Line: ti capisco. troppo spesso per entrare in Basilica è necessario fare una lunga coda. Come ho scritto nel post i periodi migliori sono novembre/dicembre (fino al 15) e poi dal 10 gennaio a febbraio (prima del Carnevale). Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...