13 gen 2016

"Muso da porton"

Muso da porton 13 01 2016

12 commenti:

stephanie dupont ha detto...

che bello muso !!!!!! ciao oscar !!

Blu Oscar ha detto...

stephanie: stasera ti sei scatenata con i commenti! Probabilmente anche tu avevi provato ad inserirli e non eri riuscita a farlo. Grazie!

Claudio ha detto...

Difficile per me aggiungere qualcosa di nuovo riguardo al grazioso soggetto propostoci oggi da Oscar,ovvero una impugnatura fissa,fusa in lega di rame con sembianze di giovane (uomo,donna o creatura androgina,ma che importa?), tanti e tali sono gli esemplari di ogni tipo che il nostro blogger ha scovato,come nessuno mai,nelle sue tenaci peregrinazioni in lungo ed in largo per Venezia,e che chi scrive ha conseguentemente commentato.
Ed allora mi preme sottolineare come questa città proponga al visitatore attento una cornucopia strabordante di particolarità,ciascuna difficilmente riscontrabile altrove,e comunque mai tutte insieme in un sol luogo come qui.
Gli ornamenti da porta costituiscono parte integrante di queste tipologie di elementi,certo secondaria ad altre più importanti e celebrate,ma comunque assai interessanti e degne di attenzione da parte dell'occhio attento alle piccole cose belle.

Geneviève ha detto...

ciao oscar son tornata a casa e vedo che hai aggiornato il tuo sito ancora e ancora !per i miei alunni avrei bisogno di sapere quanti veneziani vivono e lavorano a venezia e quanti fanno i pendolari . Molto interessante anche sapere come viene sfruttato il sito industriale di Marghera ora .Spero di riuscire questa volta a comunicare sul blog senza passare via mail...Ti ringrazio anticipatatamente e seguo i tuoi consigli di chiederti qualsiasi informazione su Venezia .Geneviève

stephanie dupont ha detto...

ciao oscar...per le feste ero via in francia e come sono tornata sono venuta qui e siiiiii...non riuscivo ad inserire i commenti,era 3 giorni che provavo,stavo per contattarti in privato quando finalmente c e l ho fatta...!!!!!!......ciaoooooooo......

Blu Oscar ha detto...

Claudio: difficile anche per me aggiungere qualcosa al tuo commento. Con il tuo apporto riesco a mostrare manufatti che altrimenti sarebbero solo belle o brutte foto prive di sostanza. Certo, come giustamente affermi, queste vengono annoverate tra le "arti minori" di Venezia ma ciò non toglie che rappresentino comunque uno dei tanti tasselli di un grande mosaico. Se lo guardi da lontano ti sorprende, ma se ti avvicini scorgi, una ad una, tutte le tessere colorate che lo compongono.

Geneviève: stavolta ci sei riuscita! Benvenuta tra noi! Allora vediamo di dare risposta ai tuoi quesiti:
- Quanti siano i veneziani che vivono e lavorano a Venezia e quale è invece il numero dei pendolari: non credo di sbagliare se affermo che non lo sappia nessuno. Puoi consultare la rete ma temo che sarà difficile trovare un dato attendibile.
L'unica cosa che posso dirti con certezza è che nello scorso novembre 2015 il numero dei residenti era di circa 56.000 unità.
Questi residenti, se escludiamo i più' giovani e i più' anziani, lavorano per lo più' in città. La maggior parte di loro ha un'attività legata al turismo. Il numero invece che credo nessuno conosca è quello dei pendolari.
Una specie di piccolo esercito che arriva il mattino, spesso prestissimo, per poi rincasare in terraferma la sera.
La città di spopola sempre di più' e la manodopera in tanti casi arriva da fuori.
- Come viene sfruttato il sito industriale di Marghera;"Il polo industriale veneziano ha vissuto nell’ultimo decennio una profonda trasformazione con numerosi processi di ristrutturazione e riconversione produttiva, ma anche pesanti crisi accompagnate da dismissioni di impianti produttivi.
Oggi, Porto Marghera, pur confermando la forte vocazione industriale e portuale, presenta un tessuto imprenditoriale molto diverso rispetto a quello che ha contrassegnato il modello di sviluppo nel corso del secolo scorso che comprende funzioni e specializzazioni diverse e un’imprenditoria sempre più differenziata che include nuove categorie di attività e nuove professionalità. Analizzando i dati dell’Osservatorio su Porto Marghera (raccolti da Comune di Venezia, Autorità Portuale e Ente Zona Industriale), si può notare quanto il profilo economico-produttivo del polo industriale di Marghera sia radicalmente mutato rispetto al profilo metallurgico e petrolchimico originario, con un incremento delle attività portuali negli ultimi anni" Tratto dal sito del Comune di Venezia.
Sono sempre a tua disposizione. Grazie per il commento

stephanie: avevo immaginato che fossi partita per passare le vacanze in Francia. Bentornata!

alex ha detto...

Uauuuuu che bel muso adoro un casino tutti i musi , battagli e maniglie particolari..... Buon weekend Oscar e a i lettori

Mercè ha detto...

Un musso bellissimo!!!!

Claudio ha detto...

P.s.:stavo riguardando con calma il soggetto del post,accorgendomi poi che nel commento non mi ero quasi per nulla soffermato sulle caratteristiche del piccolo busto da porta: la profonda ed incisiva scolpitura della chioma riccioluta,pur penalizzata dall'evidente presenza di materiale estraneo,nonchè l'ottima resa complessiva dell'espressività del volto fanno pensare che il bozzetto di questa figura sia stato realizzato in alta epoca da un'ottima mano con la tecnica della "cera persa".
Se passeggiate per Venezia provate a notare la differenza tra esemplari di questa qualità a confronto con quelli di recente fattura,superficialmente lucidi,ben più approssimativamente fusi (se non stampati) in indefinibili ed anonime leghe moderne.
Guardandoci intorno con un pò di attenzione ed interesse potremo imparare a valutare che le cose che ci circondano sono solo apparentemente uguali.

luci ha detto...

Di quella chioma riccioluta mi ha colpito il ciuffo ribelle. Ha senso supporre che questo giovane possa rappresentare Kairos?

Claudio ha detto...

Sono certo che ad Oscar non dispiacerà "fare il tunnel" a questo passaggio di luci in modo di permettermi di giocarlo,nei miei limiti,come meglio posso.

E chi può dire chi rappresenti questa giovin figura che fa bella mostra di sè in una porta veneziana e che ha meritato uno scatto del nostro blogger?
Certo,girovagando per Venezia possiamo imbatterci con una certa frequenza in soggetti di ogni tipo che,sotto forma di maniglie fisse oppure di battagli,rappresentano la pressochè intera categoria zoomorfa oppure,come in questo caso,un ampia rassegna di soggetti di sembianze antropomorfe: e se in alcuni casi non è difficile attribuire un nome a questi personaggi(vedi i vari Colombo, Garibaldi,Manzoni,ecc.,o anche a soggetti ben più antichi che posseggano comunque caratteristiche morfologiche inequivocabili,nella maggior parte dei casi risulta impossibile stabilirne l'identità.

Kairos,chi era costui?
Gli antichi Greci,per quello che riguarda il tempo,veneravano due
divinità: la prima,"Kronos",ne rappresentava il concetto più "quantitativo,la seconda,appunto"Kairos",quello qualitativo.
Dovendo a questo punto ricorrere inevitabilmente ad una certa
sintesi,potremo tradurre il concetto espresso da Kairos come quello del "momento propizio" o dell'"attimo fuggente",che in ogni attività umana deve essere colto per decretarne il successo.
L'iconografia relativa a questa divinità risulta piuttosto scarsa,ma non così tanto da non poter cogliere nelle rare raffigurazioni giunte sino a noi l'elemento comune rappresentato da una abbondante capigliatura riccia sormontata da un impertinente boccolo.
Ora,come detto,forse nessuno saprà mai rispondere con cognizione di causa al quesito posto dalla nostra luci,ovvero se questo esemplare rappresenti o meno l'antica divinità greca.
Allora,Kairos o non Kairos?
Beh,propongo che da oggi esso sia comunque il "nostro" Kairos.

Blu Oscar ha detto...

A dirvi la verità questa è una foto che ho fatto qualche anno fa. Molto spesso accade che tenga foto come questa in un grande archivio nel mio Mac. Le guardo, le riguardo e non mi decido mai a pubblicarle. Poi capita che una sera le riapra e provi ad osservarle con un occhio completamente diverso da quello con il quale le avevo viste finora. Così' capita che le pubblichi e che magari scateni i commenti più' diversi. Non so dirvi chi rappresenti questo bellissimo viso, del resto se non c'è riuscito Claudio io non ho proprio voce in capitolo. Sono invece contento che anche una singola foto riesca ad unirvi in una "cerchia" di appassionati.
Ciao a tutti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...