18 gen 2015

Palazzo Barbarigo Nani Mocenigo

DSC 4340 w

Questa, sulla destra della foto, è la seconda delle tre vere da pozzo presenti all'interno del Campo di San Trovaso. La prima è collocata nella parte del Campo sulla quale si apre l'entrata principale della Chiesa. Questa, e la terza che vedrete nelle prossime foto, si trovano invece sul lato del Campo che guarda il Rio di San Trovaso (un'altra vera da pozzo si trova nel giardino interno della Chiesa. Grazie ad una lettrice ho avuto la fortuna di poterla vedere e fotografare).
Sto ammirando il Palazzo Barbarigo Nani Mocenigo.
Questo Palazzo in stile gotico risale al Quattrocento e fu la residenza della famiglia Barbarigo. La facciata è disposta su tre livelli. In ciascuno dei due piani nobili si aprono, come potete vedere, una coppia di monofore e una quadrifora con balaustraDSC 4341 w

In questo Palazzo, lo scorso 27 settembre, è stato inaugurato "Vitraria" un nuovo museo di Venezia.
La mostra inaugurale, dal titolo Glass +A presenta un gruppo di artisti provenienti da tutto il mondo. Il vetro viene proposto come metafora per costruire un suggestivo dialogo tra passato e presente esplorandone alcune delle sue caratteristiche chiave come la fragilità, la trasparenza e la trasformabilità. La mostra rimarrà aperta fino al 25 gennaio 2015. Il museo come piattaforma Vitraria Glass +A Museum si propone di creare un luogo d'incontro per artisti, designers, collezionisti, appassionati d'arte di tutto il mondo. Un museo aperto alla polifonia della contemporaneità dove possano dialogare fra loro molteplici ambiti e discipline, che nasce con l’intento di incoraggiare la partecipazione attiva e la sperimentazione a sostegno della conoscenza e dei giovani talenti e dove possano crescere nuove idee, relazioni e business oltre i tradizionali confini classificatori. La sede permanente di Palazzo Barbarigo Nani Mocenigo, già antico “museo” della collezione archeologica della famiglia Nani, vuole ridare luce all'identità tracciata in filigrana in un luogo dove la cultura possa intraprendere percorsi nuovi e possa originare un processo di ricerca vivace e propositivo, attraverso il quale stabilire relazioni e possibilità ancora inesplorate. Da arte.itDSC 4345 wDSC 4346 w

6 commenti:

Claudio ha detto...

Suggestive queste immagini ove le tue indovinate inquadrature esaltano la profondità delle stesse e l'appropriata illuminazione radente mette in pieno rilievo sia le superfici in laterizio sia il ricercato disegno dei particolari lapidei del Palazzo.
Saluto con entusiasmo il battesimo di un nuovo museo,con il quale Venezia intende salvaguardare e promuovere l'antica tipicità della lavorazione del vetro,unendo il prestigio della tradizione all'entusiasmo e alla creatività dei giovani,onde debellare o almeno contrastare l'inopportuna e truffaldina invasione di modesti manufatti orientali spacciati come prodotti locali.

Les Idées Heureuses ha detto...

L'expo était très intéressante, les jeunes filles qui présentaient la mostra avaient beaucoup d'enthousiasme et le lieu dévoilé, encore en restauration pour quelques salles, nous encourage à le parcourir à nouveau.
Votre éclairage nocturne est très poétique comme toujours
Buona settimana
Mamina de Sclos

Veneziamia ha detto...

Ce beau palais est vraiment bien mis en valeur par les lumières nocturnes. Est-il visitable ?
Merci pour le partage.

Oscar ha detto...

Claudio: grazie. Per il momento ho fotografato il Palazzo da fuori (finalmente un palazzo valorizzato da una buona illuminazione). In futuro andrò' a visitare il museo

Les Idées Heureuses: Merci et Buona settimana anche a te

Veneziamia: Aperto tutti i giorni da lunedì a domenica dalle 10.00 alle 17.00. Chiuso il 25 dicembre, 1 gennaio

Biglietto intero: 11.50 euro
Biglietto ridotto: 8.50 euro

Mercè ha detto...

Le fotografie bellissime come sempre, la spiegazione molto interessante.
Grazie Oscar

Oscar ha detto...

Mercè: grazie a te. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...