02 set 2014

C'era una volta un pesce...

DSC 1548 w

Venerdi scorso sono entrato in Corte del tagiapiera o del Pozzetto (Sestiere di San Marco). Mi aveva incuriosito un commento che la nostra amica Luci aveva inserito (nel luglio 2013) nel mio post del marzo 2010 dedicato alla Corte stessa. Luci aveva scritto di non aver potuto visitare la Corte in quanto aveva trovato un cancello che ne impediva l'entrata. Il cancello ora non c'è più'. Ho notato i ferri ai quali era agganciato e anche il fatto che l'hotel che occupava la Casetta rossa era stato chiuso. Ho dato un'occhiata in giro e con mia grande sorpresa ho notato che la maniglia a forma di pesce che adornava il portone che dà accesso al giardino della Casetta era sparito. Il giardino e la Casetta apparivano abbandonati. Che fine ha fatto il pesce??DSC 1549 wDSC 1554 wDSC 1557 w

Qui sotto ho inserito alcune foto del mio post del marzo 2010Corte del tagiapiera 14aCorte del tagiapiera 23

Questo è il pesce che probabilmente…ha preso il largo. Considerando lo stato di abbandono della Casetta, del giardino e del portone non credo che il pesce sia stato sottoposto ad un attento restauro…...Corte del tagiapiera 08Corte del tagiapiera 17

12 commenti:

stephanie dupont ha detto...

ciao Oscar...ma che si siano rubati anche il pesce??? ma robe da matti...sai che io adoro questa casa...se vinco al superenalotto me la compro...avevo letto tempo indietro che era in vendita,ma non ne sono sicura perché ho vista varie volte le finestre aperte....a prestooooo

Claudio ha detto...

Chi mi conosce sa che quando mi aggiro nei centri storici,soprattutto in quelli delle città d'arte,la mia attenzione è rivolta in particolar modo ai manufatti metallici presenti nelle porte antiche;ciò non toglie che io spesso mi accorga con disappunto anche della mancanza di non pochi di questi esemplari,essendo la loro passata collocazione testimoniata da inconfutabili elementi quali fori e/o impronte nelle ante.
Debbo dire che le porte prive del loro battaglio o delle loro maniglie originali mi appaiono snaturate e mi ispirano un vago senso di malinconia.
Notate come nel caso specifico di questo post la piccola porta che dà accesso ad un intrigante giardino confinante col canale apparisse più graziosa e completa col suo picchiotto ittiomorfo,pur trattandosi esso verosimilmente solo di una fusione in ghisa,onesta replica di esemplari più datati.
Va detto che talvolta questi "ferri" vengono tolti dai legittimi proprietari,sia per mancanza di sensibilità nei loro confronti,sia per preservarli da "prelevamenti" indebiti.
Va d'altronde considerato che un manufatto come quello segnalato da Oscar era in fondo trattenuto nel suo movimento solamente da un perno in ferro di qualche millimetro di diametro che,soggetto a prolungato uso in un ambiente umido e salmastro come quello lagunare non è certo un elemento di durata infinita.
Questo per sottolineare che il pezzo in questione potrebbe essere andato smarrito anche solo per consunzione del suo fissaggio.
D'altronde chi avesse voluto asportare il picchiotto completo avrebbe avuto una certa facilità a rivolgere la sua attenzione anche alle due borchie,fissate solamente con delle viti,delle quali almeno una mancante.
Attenzione comunque,per quanto possibile,a non alterare l'estetica originale dei luoghi che conservano pregevoli testimonianze del nostro passato:un campanello anodizzato con videocitofono sarà pure una comodità,ma con la sua contrastante presenza può da solo stravolgere un antico contesto:evitiamo quindi di depauperare giorno dopo giorno quello che è sicuramente il patrimonio più grande del nostro Paese:la grande bellezza.
Infine un plauso al nostro blogger,che con una lunga,paziente e meticolosa opera di rilevazione e di archiviazione ci offre una pressochè completa testimonianza fotografica,anche di ciò che ormai non esiste più.

luci ha detto...

Grazie per essere passato. Sono contenta che il cancello non ci sia più. Anche a me piacerebbe abitare in quella corte e se così sarà ,(sogno ad occhi aperti?) ci sono due tre amici che sicuramente inviterò !

Oscar ha detto...

stephanie, Claudio e luci: grazie per i vostri accalorati commenti.
Vi comunico che ho segnalato la cosa alla Sopraintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna e al Polo Museale di venezia. Sono in attesa di risposta.
Ciao a tutti
(luci: se ho inteso bene accetto l'invito. Grazie)

Claudio ha detto...

@stephanie: bentornata,sono felice di risentirti.

@luci: nel diramare i tuoi (eventuali) inviti hai sfoderato un'arguzia tipicamente femminile,
usando una intelligente formula sibillina per la quale ognuno può sperare di essere tra gli invitati e nel contempo nessuno può dirsi escluso.
Semplicemente perfetto!

@Oscar: non ho prevenzioni nei confronti di alcun ente veneziano,ma sinceramente ritengo poco probabile un intervento delle autorità in riferimento all'oggetto del post.
In effetti ogni veneziano dovrebbe essere tenuto per legge a conservare sostanzialmente immutata ogni sua proprietà ritenuta di interesse artistico e culturale.
Mi compiaccio comunque del tuo solerte interessamento,certo che ogni tua iniziativa muova da ottime motivazioni.

stephanie dupont ha detto...

un cari abbraccio a tutti..grazie claudio...oscar...

*GIONNI* ha detto...

Ciao, sono nato e cresciuto a Venezia ma ho scoperto questo posto esattamente ieri, e ieri ho deciso di dedicarmene, tra ieri e oggi ho tolto erbacce dall'aiuola è potato l'ulivo, ho anche ripulito tutta la corte, è molto diverso, erbacce ovunque, casetta rossa con vetri rotti, giardino nel degrado, spazzatura ovunque... Se sapessi postare foto le posterei, ne ho varie, comunque ho scoperto tutta la storia del posto, anche se la sapete meglio di me: nella casa vissero Canova e D'Annunzio, alla fine del 1900 diventó un hotel, sistemarono la corte piantando piante e mettendo un cancello fino al 2013 (c'era ancora il cancello quando sei stato, Oscar?), quando è fallito, a quel punto hanno tolto i vasi, il cancello e hanno lasciato tutto il resto, i fiori delle aiuole sono morti (oggi è stato tutto invaso da muraria, tranne una Althea superstite) e l'ulivo è cresciuto "selvaggio", oggi ho tagliato la muraria per piantare altro e curato l'ulivo, ora nella corte si trovano: pozzo con ulivo, vecchie luci dell'hotel, aiuola, un armadio grigio di legno (vuoto), la corte non è abitata da nessuno... (Ci sono 2 case: la casetta rossa abbandonata e la sede del comune o quello che è)

Oscar ha detto...

GIONNI: ho letto il tuo commento due giorni fa. Scusa se ti rispondo solo adesso. Sono molto contento che tu abbia ripulito la Corte e verrò sicuramente a vedere come è adesso. Amo particolarmente questo posto per la sua ubicazione e per la casetta in cui visse D'Annunzio. Sono arrivato qui, per la prima volta, più' di 5 anni fa e il cancello non c'era proprio e neppure l'Hotel. In quell'occasione ed anche in altre successivamente ho sempre trovato la Corte pulita e le immondizie erano ridotte al minimo. Purtroppo è un po' isolata e temo, da quello che mi dici, che sia frequentata da persone non molto educate.
Se hai foto interessanti fammi sapere che le pubblico e come ti ho detto passero' sicuramente a controllare.
Ciao e grazie!

*GIONNI* ha detto...

Ho fatto delle foto anche dalle tue stesse posizioni per fare il confronto, se vuoi te le passo se mi dici come fare. Atti vandalici e cose simili sono certamente ridotti dalla presenza di telecamere della prefettura

*GIONNI* ha detto...

Ma quindi l'ulivo c'era prima di quando ci fosse l'hotel?

Oscar ha detto...

GIONNI: se vuoi puoi inviarmi le foto a: bluoscar@gmail.com
Sono davvero contento che ci siano le telecamere della Prefettura. Mi auguro che chi entra in questa Corte sia ora avvisato che verrà sorvegliato.
L'ulivo, come vedo nel mio post del 31/03/2010 c'era. (questo è il mio post: http://bluoscar.blogspot.it/2010/03/corte-del-tagiapiera-o-del-pozzetto.html

A dirti il vero pero' io ero entrato in Corte prima di quella data e non ricordo di averlo visto.
Penso che sia stato piantato da quelli dell'hotel

Ciao e grazie

*GIONNI* ha detto...

Inviate, spero arrivino. Mi pare che le maniglie delle poste da te postate non ci siano più, comunque controllo e farò foto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...