20 mag 2014

Occhi al cielo

DSC 0809 1w

5 commenti:

Claudio ha detto...

Venezia è universalmente conosciuta e celebrata,oltre che per la sua esclusiva conformazione, anche per i suoi rinomati punti salienti,quali ad esempio Rialto,il Ponte dei Sospiri,la Cà d'Oro.
Eppure la città che più mi intriga è quella che sfugge agli occhi ed alle fotocamere del turismo di massa,ma non certo a quelli attenti e sensibili del nostro blogger,e l'immagine propostaci è di ciò un perfetto esempio.
In questo stupendo vertice dello spigolo di un antico fabbricato si sposano gradevolmente laterizio e lapideo,ed in particolare quest'ultimo risalta grazie al colore bianco della pietra d'Istria,sapientemente lavorata nella cuspide polilobata della monofora,nei profili decorativi degli spioventi,nel capitello ornato da motivi fitomorfi,ma soprattutto nel valido altorilievo del telamone posto tra i due livelli del tetto.
Questa foto è l'ulteriore invito a percorrere Venezia ricercando scrupolosamente particolari interessanti,che non è detto siano sempre posti all'altezza dei nostri occhi.

Claudio ha detto...

P.s.: un quesito a tutti voi.
Qualcuno ha idea circa la funzione di quel tondino metallico con due apparenti bobine che attraversa l'immagine nell'angolo in basso a destra?
Beh,si,sono curioso e cerco di spiegarmi ciò che non comprendo.
Grazie.

Mercè ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mercè ha detto...

Non abbiamo abitudine di guardare verso l'alto nei posti dove passiamo di solito ed a volte ci perdiamo meraviglie come questa

Oscar ha detto...

Claudio: il "capitello" che ho fotografato abbellisce questo angolo, poco osservato, della Cà D'Oro.
Se vi trovate davanti al bel portone ligneo che permette l'accesso alla Corte interna guardate in alto e lo vedrete alla vostra sinistra.
Il particolare che vi ho proposto è stato ritagliato da una foto che inquadra una zona più' ampia.
Osservando la foto originale potrei affermare che il tondino è inequivocabilmente un parafulmine.

Mercè: quando passeggiate per la città abituatevi, senza rischiare di cadere in acqua, a guardare anche con gli o occhi rivolti al cielo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...