27 feb 2014

Este

Este 01

Iniziamo la nostra visita al centro di Este entrando dalla Porta Vecchia. Già da qui intravediamo, sullo sfondo, il mastio che sovrasta la cinta muraria del XIV secolo e che si sviluppa per un chilometro. L'intenzione è quella di raggiungere la sua sommitàEste 02aEste 03Este 04

Questa la Torre civica di Porta Vecchia e sotto Via Giacomo MatteottiEste 05Este 06

Attraversiamo Via Negri ed entriamo nel grande giardino pubblico ricavato proprio all'interno della cinta muraria. Il Castello risale agli anni ‘40 del XIV secolo e fu edificato da Ubertino da Carrara sulle rovine della precedente fortificazione, distrutta nel 1249 dalle truppe di Ezzelino da Romano.
Il nucleo più antico, risalente al periodo delle grandi invasioni, è rappresentato da una cerchia di mura con una chiesetta e un grande edificio centrale.
La prima struttura fu incorporata a partire dall’XI secolo in una serie di cinte murarie e di fabbricati residenziali fino a quando, intorno alla metà del XIII secolo, il marchese d’Este restaurò il castello in senso difensivo. La costruzione è a pianta quadrata, circondata da una poderosa muraglia intervallata da dodici torresini. Il mastio è sito sul colle, in posizione di controllo sull’intero abitato; culmina con una torre quadrata e presenta a nord-est un castelletto o Rocca del Soccorso, che originariamente costituiva l’accesso alla fortezza. Lo spazio compreso all’interno della cinta muraria è oggi adibito a giardino pubblico. Il Castello fu utilizzato a fini difensivi fino alla spontanea dedizione della città alla Repubblica di Venezia, quando l’intera struttura fu venduta ai Mocenigo: furono questi ultimi a far costruire verso la fine del Cinquecento il Palazzetto, dove attualmente ha sede il Museo Nazionale Atestino. (Da: padovamedievale.it) Este 07

Saliamo in direzione del mastio. Dietro di noi, sulla destra, il DuomoEste 08Este 09Este 11

Stiamo raggiungendo la sommità del colle. In lontananza vediamo la torre di Porta VecchiaEste 12Este 13Este 14Este 15

Siamo saliti sulla sommità del mastio. Da qui possiamo vedere tutto il centro abitato e parte della cinta muraria. Azzardiamo una foto panoramica.Este 16

Dopo il panorama arriviamo nel grande campo molto spesso teatro di sfide di tiro con l'arcoEste 17Este 19

Usciamo ora dalla cinta muraria e percorriamo Via George Byron (Tra il settecento e l'Ottocento, molti poeti fecero visita alla città, come Byron ed Ugo Foscolo)Este 20Este 21Este 22

Il toponimo "Este" (in epoca romana Ateste) pare derivare dal nome in latino e in greco antico del fiume Adige (Athesis); sembra infatti che un ramo del fiume (Bisatto) attraversasse l'abitato fino alla cosiddetta rotta della Cucca (tradizionalmente posta nel 589) quando l'Adige cambiò completamente corso e quindi anche questo ramo si estinse. Gli abitanti si chiamano Estensi o Atestini. Fonte WikipediaEste 23Cartina 01 wCartina 02 wCartina 03 w

5 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar:interessante la tua visita ad una cittadina di evidenti antiche origini.
Una fresca ma assolata giornata di febbraio ti deve aver permesso di godere appieno della limpida atmosfera che traspare dalle tue immagini.
Ciao.

luci ha detto...

Ezzelino da Romano avrà anche danneggiato fortemente il castello ma Azzo VII d’Este ci “ha ucciso” Ezzelino!!!!! ☺
Informazioni utili, probabile gita estiva.

Oscar ha detto...

Claudio: il tempo era ideale per una passeggiata alla scoperta di qualcosa che mi era sfuggito la volta precedente. Si perché qui ad Este ci sono già stato più' volte. La cinta muraria è davvero molto imponente e ben conservata. La vista dalla sommità del mastio è un must. Molto bella è anche la manifestazione "Este in fiore" che si tiene all'inizio di aprile e trasforma la località in un immenso giardino fiorito.

luci: ho visto le foto della Villa Cà Cornaro a Romano d'Ezzelino. L'hai mai visitata?

stephanie dupont ha detto...

ma che bella passeggiata....ciaooooooooo

luci ha detto...

Claro que sì! Esterno visitabile in qualsiasi giorno in qualsiasi ora,interno privato e abitato, io ci sono entrata ma parecchi anni fa.
Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...