09 gen 2014

Rubelli. Una storia di seta a Venezia

Rubelli 00

L’azienda Rubelli nasce a fine Ottocento quando Lorenzo Rubelli rileva la ditta di Giobatta Trapolin, rinomata per la produzione di passamanerie, velluti controtagliati, soprarizzi (tipo di velluto operato, eseguito in riccio e taglio inserendo due ferri – uno di taglio e uno di riccio – ogni quattro trame), lampassi (Il lampasso è un tessuto operato. Dal termine francese lampasse. Conosciuto fin dal X secolo ebbe grande diffusione nel XVI secolo. Tessuto pregiato è affine al broccato di cui è precursore) e broccati imitanti l’antico. Lorenzo Rubelli acquista l’azienda nel 1889 ottenendo un successo immediato. Lorenzo Rubelli e il figlio Dante Zeno estende la produzione e il commercio delle stoffe in Italia e in Europa. Durante la prima guerra mondiale Dante Zeno è costretto a trasferire a Firenze telai e operai per salvaguardarli dagli eventi bellici. La produzione si diversifica nel corso degli anni, orientandosi verso uno stile più contemporaneo, senza mai abbandonare i temi che hanno reso celebre il tessile veneziano nei secoli. Rubelli collabora con artisti eclettici come Guido Cadorin e Umberto Bellotto e, successivamente, con Vittorio Zecchin e Gio Ponti. I tessuti dell’azienda vengono esposti con successo prima alle edizioni della Mostra Internazionale delle Arti Decorative della Villa Reale di Monza e, in seguito, alla Biennale di Venezia e alla Triennale di Milano, oltre ad essere utilizzati in contesti prestigiosi, come nell’arredo del treno reale nel 1928. Nel secondo dopoguerra Alessandro Favaretto Rubelli succede al nonno Dante Zeno: Rubelli inizia a editare una sua collezione, imponendo uno stile inconfondibile. I velluti realizzati su telai a mano vengono scelti da famose firme della moda, come Roberta di Camerino che li utilizza per la creazione delle sue prestigiose borse: celebre l’immagine di Grace di Monaco che nel 1958, in visita ufficiale a Venezia, sfoggia la mitica “Bagonghi”. Da Palazzo Corner Spinelli, storica sede veneziana, Alessandro Favaretto Rubelli conquista non solo l’Europa, ma anche gli Stati Uniti e i mercati emergenti dell’Asia. Con la straordinaria qualità di damaschi, sete e velluti prodotti nelle proprie tessiture, fa di Rubelli una delle aziende più prestigiose al mondo nel suo settore.
La storia di questa prestigiosa azienda veneziana è raccolta nel libro “Rubelli. Una storia di seta a Venezia”. Il volume è pubblicato da Marsilio. La voce narrante è quella di Irene Favaretto già professore ordinario di Storia dell'Archeologia all'Università di Padova, ove dal 2002 al 2009 è stata Prorettore con delega per il Patrimonio storico-artistico dell'Ateneo, è sorella di Alessandro Favaretto Rubelli e zia di Matilde, Lorenzo, Nicolò, Andrea. E' Procuratore di San Marco, socio effettivo dell'Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Querini-Stampalia, socio corrispondente della Deputazione di Storia Patria per le Venezie, socio dell'Ateneo Veneto. E' autrice di quasi duecento pubblicazioni su argomenti relativi all'arte greca e romana, alla storia delle collezioni di antichità e alla tradizione dell'arte classica nell'arte e la cultura venete. Per la Procuratoria di San Marco cura in particolare l'attività editoriale. Rubelli 01Rubelli 02Rubelli 03Rubelli 04Rubelli 05Rubelli 06Rubelli 07Rubelli 08Rubelli 09Rubelli 09aRubelli 20Rubelli 10Rubelli 11

2 commenti:

Claudio ha detto...

Tutto ciò che viene prodotto artigianalmente e con passione grazie al connubio tra la sensibilità e la manualità degli esecutori mi ha sempre appassionato.
Il Veneto e Venezia in particolare hanno da sempre rappresentato una delle più prestigiose culle italiane di una artigianalità
che spesso sconfina nell'arte.
La Rubelli,con i suoi prestigiosi manufatti tessili,onora questa tradizione storica.
Grazie,Oscar,di avermela fatta conoscere.

stephanie dupont ha detto...

veramente belli....e bello vedere che c e ancora del artiginato nostrano...ma questi sono pregiati,che colori..e stile..bel reportage oscar,,grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...