10 dic 2013

Campo Santi Apostoli

DSC 6125 w

Pochi istanti prima di scattare questa foto stavo percorrendo una buia, lunga e stretta Calle in direzione della Strada Nova (per intenderci quella che anche il turista più' sprovveduto conosce e percorre per raggiungere Piazza S.Marco). Poco prima di arrivare alla fine della Calle noto "transitare" in Strada un oggetto non identificato che avrebbe potuto assomigliare ad un carrellino telecomandato dotato di una lucetta. Incuriosito mi accingo a raggiungere la Strada Nova (lo so sembra incredibile che a Venezia una "via" possa essere denominata "Strada" e questa fa appunto eccezione). Sbuco dalla Calle, guardo nella direzione in cui avevo visto dirigersi lo strano "aggeggio", e con stupore mi rendo conto che trattasi di un cucciolo si Yokshire dotato di collare con "luci di posizione" a norma e, vista l'ora, regolarmente accese. Sorrido teneramente al cane a alla proprietaria e mi accuccio a scattare la prima foto. Appena mi abbasso lo Yorkshire si avvicina e, con fare minaccioso, inizia ad abbaiare. Il cane misura al massimo 20 cm. di lunghezza per 10 cm. di altezza. Un leone insomma. Guardo la proprietaria, le confesso tutto il mio timore e ci facciamo due sane risateDSC 6127 w

Il chiarore dell'alba sta colorando di blu il cielo. E' uno dei momenti "magici" della giornata. La luce del giorno pian piano prende il sopravvento sull'oscurità della notte. Bisogna fare presto perché tra poco le luci verranno spente e questa "atmosfera" cambierà radicalmente. Venezia è ancora semideserta e il silenzio è pressoché assolutoDSC 6129 wCartina w

6 commenti:

stephanie dupont ha detto...

e tutto un attimo...e tu le sai cogliere,perche oltre ad essere bravo a fare foto,per renderla bella,sai transmettere l emozione che ce dietro ad essa...e questo nessuna manuale te le insegna..solo il sentimento del cuore..grazie a te per queste condivizione !!

Claudio ha detto...

Oscar,è piacevole oltremodo il post
sul Campo Santi Apostoli sia per la parte didascalica,sia per quella fotografica.
Grazioso il racconto del tuo "incontro ravvicinato":capisco il tuo stupore e ritengo intelligente la lucetta "di posizione" dello Yorkshire,in quanto altrimenti, portando a passeggio al buio un animaletto così piccolo,si rischia di perderlo o che finisca "in canal".
Al tuo solito livello la parte fotografica dove,a mio parere, emerge la terza ed ultima immagine del campo,di impronta fortemente pittorica per inquadratura, illuminazione,ricchezza di elementi in vari piani ed altri indefinibili fattori che ne fanno una foto davvero non comune.
Ciao.

VenetiaMicio ha detto...

Tu as raison c'est le plus moment, tout à l'heure ce sera noir de monde et l'on ne pourra plus faire une seule photo...
Où est le petit Yorkshire, je ne l'ai pas vu ?
Baci Danielle

Claudio ha detto...

P.s.: Oscar,nell'ultimo capoverso,tra i termini "solito" e "livello" avevo posto l'aggettivo "alto".
Poi l'ho eliminato,temendo di sembrare troppo osannante;ora rileggendo mi accorgo che in tal modo il senso della frase può essere frainteso,quindi lo riaggiungo:
"solito alto livello".
Scuserai le mie elucubrazioni.

Jon ha detto...

Your pictures transmit the true peace of Venice in it's silence. Beautiful, Blue Oscar, keep up your art!

Oscar ha detto...

stephanie: un commento cosi' lo incornicio. Grazie

Claudio: grazie anche a te.

VenetiaMicio: la Strada Nova è frequentatissima. Foto cosi' o le fai adesso oppure …Lo Yorshire non si vede nella foto in quanto era talmente piccolo da confondersi con qualsiasi cosa presente sul terreno

Claudio: non serviva la precisazione

Jon: thank you so much. I hope to hear you soon again

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...