30 ott 2013

Sior Rioba

Sior Rioba 001

Dopo aver attraversato il Campo, prospiciente alla Chiesa della Madonna dell'Orto, sono salito sul Ponte omonimo per potermi godere lo spettacolo. La luce diffusa dai pochi lampioni presenti non risulta sufficiente ad illuminare convenientemente la Chiesa tanto che il suo campanile sembra letteralmente sparire nell'oscurità. Eppure, anche in questa penombra, le bianche decorazioni emergono dalla facciata di mattoni così' come accade quando è illuminata dal soleSior Rioba 002

Mi giro su me stesso e rivolgo lo sguardo verso il Campo dei Mori. Ho deciso di andare a salutare il Sior RiobaSior Rioba 003a1

Anche questo Campo non è ben illuminato e infatti i suoi fratelli Sandi e Alfani risultano abbastanza in ombra. Lui invece, collocato nel punto d'angolo più' strategico, è illuminato a giorno. La zona è deserta e la pace è assolutaSior Rioba 003d

Dopo circa mezz'ora vedo arrivare un signore. Scende dal Ponte e mi guarda rivolgendomi un mezzo sorriso. Ci scambiamo un cenno di saluto. Lui prosegue il suo cammino magari chiedendosi che cavolo di fotografie stessi facendo a quell'ora e io rimango li' immobile davanti al mio cavalletto in attesa del magico suono che avverte quando l'otturatore si è finalmente chiusoSior Rioba 003eSior Rioba 004

Bello incontrare il Sior Rioba di notte. Peccato che la zona non sia illuminata come meriterebbe. Ciao Sior Rioba! Alla prossima...Sior Rioba 003a

10 commenti:

stephanie dupont ha detto...

bello il sior Rioba...altretanto le tue foto...!!!di certo a quel ora non ci sono turisti !!! ciaooo

Veneziamia ha detto...

Que c'est beau Venise la nuit, et si tranquille ! Merci pour ce partage d'un endroit de Venise que j'aime particulièrement !!!

Claudio ha detto...

Oscar,questa volta le condizioni atmosferiche al Campo dei Mori erano decisamente migliori rispetto alla tua precedente visita,ed anzi a mio parere le ombre della notte che stava per svanire donano al luogo quell'alone di mistero che non guasta affatto(a Venezia,poi...).
Non mi sarebbe dispiaciuto vedere anche una foto di qualità(come tu sai fare)della statua del personaggio in turbante che si trova poche decine di metri più avanti lungo le Fondamenta omonime e che si dice(ma chissà)fosse un fedele servitore dei tre fratelli rappresentati nel campo(due peraltro alquanto consunti dal tempo).
Personalmente ritengo che la sua figura,ben conservata forse perchè incassata in una nicchia (un pò sghemba per la verità),e posta sopra una colonnina,sia interessante(e non rimaneggiata)come quella del Sior Rioba,anche se decisamente meno nota.
Ciao.

Oscar ha detto...

stephanie: ancor più' bello di notte
Veneziamia: merci a vous!
Claudio: non ho potuto fotografare il quarto incomodo in quanto la zona era coperta da impalcature. Le sue condizioni comunque non sono migliori degli altri. Possiamo affermare, senza dubbio che il Sior rioda, seppur rimaneggiato negli anni, è il meglio conservato di tutti. Ciao!

Claudio ha detto...

Oscar,a proposito dell'ultima considerazione nella tua risposta aggiungo questa curiosità:

Nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio 2010 viene decapitato Sior Rioba. Si mobilitano le autorità, il sindaco Orsoni constata il danno, viene denunciato ai Carabinieri lo sfregio. Venezia è in subbuglio, nascono blog, siti internet, gruppi in Facebook e molto altro ancora. I giornali vengono sommersi di posta dai veneziani preoccupati. I sommozzatori esplorano il canale attiguo. La testa viene ritrovata in Calle della Racchetta il 3 maggio e la statua venne restaurata.(Wikipedia)

Sarà forse per questo che, nonostante l'età,ha ancora una buona cera!
Ciao a tutti.

Oscar ha detto...

Claudio: considerando le decapitazioni subite mi auguro che la sua buona cera la possa conservare ancora a lungo! Ciao

Anna S ha detto...

brilliant photos, what time were they taken?

Oscar ha detto...

Anna S: I took the pictures at 5,30. Ciao!

luci ha detto...

Che il cuore, di un innamorato di Venezia, prevalga sulla ragione l’ho scoperto proprio quel giorno che ho scattato parecchie foto a sior Roba poco dopo che era stato decapitato. Ero così incavolata e addolorata che solo a casa mi sono accorta che parecchie foto avevano la mia foto riflessa sulla vetrata dell’osteria accanto, “Osteria l’Orto dei Mori”.!!!!!!!!!
Le tue foto sono , come sempre, molto belle.
E il cuore ? Batteva??
E l’osteria c’è ancora? Vedo che l’insegna è annerita.
Ciao Luci

Oscar ha detto...

Luci: il cuore batte sempre quando sono a Venezia. Per quanto riguarda l'osteria so che era aperta. Dovrei passare di li' quando aprono per saperti dire. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...