21 mag 2013

Maschere sulle porte di Venezia

DSC 09 1wDSC 10 2wDSC 07 3wDSC 08 4wDSC 04 5wDSC 05 6wDSC 06 7w

3 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar:in uno dei due testi specifici che possediamo questo tipo di maschera grottesca (rappresentata in entrambi)è indicata essere situata al Campiello della Fenice,San Marco 1925,e se nelle foto(quelle dei testi e le tue)le grate che ospitano i due esemplari sembrano proprio le stesse,alcune differenze esistenti nei manufatti tra il loro aspetto superficiale ed il fissaggio sui medaglioni(al centro delle orecchie)mi lasciano perplesso.
Inoltre in uno dei volumi sopraddetti,l'esemplare è attribuito al sec.XVI;per quanto posso osservare dalle tue foto non mi trovo d'accordo con questa datazione,in quanto queste maschere appaiono fusioni decisamente meno datate e con una insolita componente rossiccia della fusione(causa diverse condizioni di ripresa,o lega ad alto tenore di rame?),tutto ciò con evidenti differenze con le immagini dei testi(per Oscar:a tal riguardo confronta in particolare il diverso aspetto delle lingue dei soggetti).
Oltretutto le grate al centro delle quali sono posizionati gli esemplari sembrano mostrare gli stilemi del periodo Liberty(1890-1915 ca.).
Come già detto,è sempre difficile,se non impossibile,oltre che farsi un'idea assolutamente precisa di un'opera tramite delle pur buone foto,è tantomeno facile ricostruire le vicissitudini(modifiche,rimaneggiamenti,errate manutenzioni, sostituzioni con copie,ecc.) che i pezzi hanno potuto subire nel tempo.
A quanto detto va aggiunta una nota circa la funzione delle lingue notevolmente sporgenti dalle bocche spalancate delle figure:secondo uno dei testi citati,originariamente esse fungevano,tirandole,o più probabilmente spingendole verso il basso,ad azionare un campanello;
oggi sembrano tutt'al più svolgere la funzione di piccole maniglie tramite le quali movimentare le ante.
Quanto sopra salvo errori od omissioni.
Mi scuso con eventuali lettori se alcune delle mie asserzioni fanno riferimento a volumi che essi non possiedono e con Oscar della mia consueta prolissità.
A presto.

Oscar ha detto...

Claudio: il nizioeto cosi' recita: Campiello Marinoni o de la Fenice. Dopo 5 anni di camminate per Venezia mi capita anche questo: notare una coppia di maniglie che avro' visto sicuramente tante altre volte ma che non avevo mai osservato con attenzione. Ti assicuro che la vista dei due esemplari mi ha provocato un tuffo al cuore. Purtroppo il portone è un po' trasandato ma l'emozione è stata forte. Avevo portato con me il monopiede invece del solito treppiede, ma la voglia di eseguire gli scatti è stata troppo forte.
Non farti ingannare dalla componente rossiccia in quanto il colore vpuo' variare in funzione della luce ambientale e delle preferenze impostate in macchina.
Non accetto scuse relative alla prolissità.
Presto postero' le foto di un'altro bellissimo esemplare molto particolare e di grandi dimensioni mai proposto prima.
Ciao

Claudio ha detto...

Attendo con...ansia!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...