10 apr 2013

Primavera del Prosecco Superiore

DSC 8333

Dal 16 marzo al 9 giugno passeggiare per le colline dell’Alta Marca andando alla scoperta di piccoli borghi, antiche pievi, vecchi castelli o immergersi nei vigneti che costellano i declivi tra Valdobbiadene e Conegliano andando alla ricerca delle cantine, sono solo alcune delle attività che si possono fare partecipando alla Primavera del Prosecco Superiore. Per chi ama il buon bere e il buon cibo sono numerosi i ristoranti, le locande e le trattorie dove è possibile assaggiare i piatti tipici della tradizione e da quest’anno ognuna delle 15 Mostre del vino, che danno vita alla rassegna, propone un piatto della cucina locale. Per chi ama invece trascorrere il tempo all’aperto, magari facendo un po’ di sana attività sportiva, ci sono numerose proposte che vanno dalla cavalcata lungo i 100 km d’ippovia delle Prealpi, ai percorsi cicloturistici proposti dalle ‘slow bike’, ai trekking e nordic walking adatti a tutti, bambini e anziani inclusi, fino alle competizioni ciclistiche vere e proprie che ogni anno richiamano migliaia di atleti tra le colline. Novità di questa edizione la proposta ‘Le nostre vie’, passeggiate brevi e accessibili ideate dalle Mostre alla scoperta di luoghi particolarmente suggestivi e sconosciuti ai più. A chi invece preferisce immergersi nella storia, nell’arte e nella cultura di questi luoghi, la Primavera del Prosecco Superiore offre diverse opportunità come la visita all’antica Abbazia cistercense di Follina, la Pieve di San Pietro di Feletto, il Molinetto della Croda ancora attivo e funzionante, il Parco Archeologico Didattico del Livelet e grazie ad una speciale collaborazione, la visita all’affascinante Gipsoteca di Antonio Canova a Possagno, sono solo alcune delle location di pregio visitabili nei 4 mesi di eventi. Protagonisti della rassegna sono ovviamente i vini del territorio, al centro delle degustazioni proposte dalle 15 Mostre del vino. Accanto al celebre spumante Conegliano-Valdobbiadene Docg ci saranno il Cartizze Docg, il Refrontolo Passito Docg, il Torchiato di Fregona Docg, il Colli di Conegliano Docg bianco e rosso e il Verdiso DSC 8329

Il Prosecco è oggi uno degli spumanti più conosciuti e apprezzati in Italia. La sua storia inizia nelle colline di Conegliano Valdobbiadene, nel nord est d’Italia, in Veneto, situate a 50 km da Venezia e 100 km dalle Dolomiti, dove ancor oggi si ottiene la migliore qualità. La produzione del vino in questo territorio risale a tempi remoti e nei secoli l’uomo, nella sua continua opera, ha modificato la morfologia del paesaggio a favore del vigneto creando uno scenario unico, tanto che si sta ora lavorando per il riconoscimento a Patrimonio Unesco. Il suo successo inizia nel 1876, anno di fondazione a Conegliano della Prima Scuola Enologica Italiana, seguita nel 1923 dall’Istituto Sperimentale per la Viticoltura. Grazie ai centri di studio e ricerca i viticoltori imparano a impiantare i vigneti di alta collina, dove la coltivazione della vite è difficile e faticosa a causa delle pendenze e dove le operazioni sono svolte quasi esclusivamente a mano. In cantina è invece perfezionata la spumantizzazione, con metodo italiano, che prevede la rifermentazione in autoclave per conservare ed esaltare gli aromi. Nel 1969 il Prosecco prodotto a Conegliano Valdobbiadene riceve la Denominazione di Origine Controllata e nel 2009 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita, massimo riconoscimento qualitativo per i vini italiani. Un risultato ottenuto grazie anche al lavoro del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene, associazione nata nel 1962, che riunisce oggi la quasi totalità dei produttori dell’areaDSC 8331

Quella che vediamo qui sopra è la frazione di Santo Stefano di ValdobbiadeneDSC 8322DSC 8345DSC 8319DSC 8300

Questi sono alcuni dei simpatici "sassi" che realizza un artigiano della parrocchia di San Pietro di BarbozzaDSC 0101DSC 8316 1Mappa2010

3 commenti:

Alex ha detto...

Bellissimo questo giro tra i vitigni del prosecco.... Uhmmmm in più è un vino che adoro!!!!!!! Ciaooooooooo

ytaba36 ha detto...

What a paradise you live in, Blu!

Oscar ha detto...

Alex: anche a me piace molto il prosecco e questi luoghi mi rilassano molto.

ytaba36: As you know I love Venice and I love Veneto also. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...