26 feb 2013

Battaglio

Muso da porton 16 ©BluoscarMuso da porton 17 ©BluoscarMuso da porton 14 ©BluoscarMuso da porton 18 ©BluoscarMuso da porton 13 ©Bluoscar

5 commenti:

stephanie dupont ha detto...

che carino questooooo...!!!!ciaoooooooooooo

ytaba36 ha detto...

Si, mi piace! Ciao!!

Claudio ha detto...

Il battaglio proposto in questo post raffigura un semibusto muliebre dotato di una fitta e composta chioma ornata da un cerchietto fermacapelli decorato. I tratti del viso femminile,
terminanti in una casta scollatura interrotta da un appena accennato panneggio delle vesti,sono riferibili alla iconografia femminile ottocentesca,epoca cui l'esemplare è verosimilmente ascrivibile.
La sottostante ansa mobile ad anello modificato,tipica di molti altri battagli coevi, è formata da un serto d'alloro con bacche e presenta un ringrosso centrale ovale decorato con un rilievo a cabochon e perlinatura perimetrale.
L'incudine(elemento metallico percosso dall'ansa)è insolitamente realizzata solidalmente al battaglio,mentre nella grande maggioranza degli esemplari esso costituisce elemento separato.
Devo confessare che rimango incerto sul materiale di fusione dell'esemplare,in quanto esso è ricoperto,oltre che dagli effetti delle intemperie,da uno strato assai degradato che lo rende piuttosto indecifrabile,costituito principalmente dal disfacimento di una vernice verde il cui colore si indovina ancora in alcune parti del soggetto,il quale,pur essendo stato ben fotografato non mostra elementi inconfutabili che facciano propendere per una esecuzione in bronzo(peraltro più probabile)o in ghisa.
Per una valutazione più precisa, per quanto essa possa contare, dovrei visionare personalmente il pezzo.
Resta da parlare di un particolare aggiunto in un secondo tempo:si tratta del tondino metallico fissato tra il ringrosso e l'incudine,evidentemente realizzato quando per l'avvento dei campanelli elettrici si volle tacitare il battaglio e nel contempo disporlo,pur con effetto estetico discutibile,in posizione più adatta per impugnarlo come maniglia.
Infine qualcuno si sarà chiesto il perchè della presenza sull'anta di quella piccola semisfera metallica posta sotto il battaglio;
ebbene ritengo che precedentemente all'attuale,fosse fissato alla porta un altro esemplare di maggiori dimensioni e di cui quella che si scorge sia stata l'incudine di battuta rimasta al suo posto onde coprire il foro che sarebbe risultato dalla sua asportazione.
Ed io ho finito.
Grazie ad Oscar per le foto ed ai lettori che vorranno leggermi.

Alex ha detto...

Bello questo battaglio è grazie anche per le informazioni date da Claudio!!!!!! Ciaooooooooo

Oscar ha detto...

Stephanie: grazie

ytaba36: ti stai divertendo? Sono sicuro di si'. Enjoy Venice. Ciao

Claudio: puntuale, come un orologio svizzero, arriva il tuo commento. I due battagli mostrano i segni del tempo e soprattutto dell'incuria. Li avevo già visti numerose altre volte. Sabato mattina la luce era pessima in quanto stava, proprio in quel momento, sorgendo il sole. La tranquillità del posto mi ha permesso di soffermarmi piu' del previsto e cosi' ne ho approfittato per fare le foto che vi ho proposto. Molte volte uno stesso luogo assume caratteristiche diverse a seconda della luce, delle condizioni atmosferiche e, soprattutto, quando mi trovo ad "assaporarlo" in completa solitudine. Ciao

Alex: grazie anche a te. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...