9 gen 2013

Piscina Venier

DSC 08
Ero arrivato qui con i migliori propositi ma dei lavori in corso mi hanno impedito di fotografare questo luogo così come avevo immaginato. Ho dovuto quindi restringere il campo in modo da evitare le transenne. Spero comunque di farvi provare la sensazione di quiete che questo angolo di Venezia mi ha regalatoDSC 04a
Avrete sicuramente sentito ripetere il termine "Rio Terà" molte volte ma sono altrettanto sicuro che invece quello di "Piscina" sia a molti di voi addirittura sconosciuto. Allora se "Rio Terà" è riferito ad una strada pedonale ottenuta interrando un Canale preesistente, il termine "Piscina" viene attribuito ad un luogo in cui prima esisteva acqua stagnanteDSC 04
Il punto che ritengo più' suggestivo di questo posto è sicuramente quello in cui sono state collocate la vera da pozzo e la relativa fontana. Purtroppo chi si è occupato della cura a manutenzione di queste opere d'arte minore non ha, a mio parere, svolto bene il suo compito. La bocca della vera da pozzo è stata definitivamente chiusa con una colata di cemento e la fontana è stata deturpata grazie ad un restauro che ha significativamente peggiorato il suo aspetto inizialeDSC 03aDSC 01DSC 00gDSC 00fDSC 00dDSC 00c
Ad appesantire gli aspetti sopra evidenziati (come potete notare nelle foto) concorrono anche cavi elettrici, tubazioni esterne ed altre simili brutture. Non mancano nemmeno i sacchetti delle immondizie che fanno bella mostra di sé appena fuori della porta di casa delle abitazioni (cosa questa che mi fa proprio arrabbiare). Non pensate sia meglio vedere, fuori degli usci, gli appositi contenitori per la spazzatura piuttosto che dei sacchetti di plastica? Vi assicuro che quelli non più' grandi di un secchio possono contenere tranquillamente un sacchetto di immondizia. Se poi chiudo il contenitore con un coperchio evito di dare in pasto i miei rifiuti a topi, colombi, gabbiani…Qualcuno la fuori mi sta ascoltando?DSC 00a

6 commenti:

Claudio ha detto...

Certo Oscar,Piscina Venier non è certo uno dei luoghi meglio conservati di Venezia,ma ho visto con i miei occhi e anche grazie al tuo blog,dei siti in condizioni assai peggiori.
Sai ormai,per averne più volte parlato,quanto io tenga al decoro ed al mantenimento delle caratteristiche peculiari della città,anche comprendendo che Venezia soffre di condizioni ambientali che incrementano di molto i costi degli interventi,pubblici o privati che siano.
In simili casi auspico almeno il principio del "minor danno":se una Amministrazione non dispone di adeguati fondi per far tornare i propri beni all'antico splendore, si adoperi almeno per conservarli nello stato in cui si trovano,non compromettendo in tal modo la possibilità di effettuare adeguati restauri in tempi migliori( sempre che ce ne siano!).
Lo stesso Comune,e qui mi trovi pienamente d'accordo con te,dovrebbe emanare precise norme per obbligare i privati ad effettuare opere esterne aventi il minor impatto possibile;dovrebbe anche regolamentare,a costo pressochè nullo,il conferimento dei rifiuti urbani applicando semplicemente il buon senso e cioè,come dici tu,imponendo di esporre i sacchetti all'interno di adeguati contenitori chiusi,ad evitare la proliferazione degli scempi fatti dagli animali:si chiede forse la luna?
Temo,caro Oscar,che come per la questione delle "grandi navi" in laguna,sia purtroppo sempre attuale il detto che afferma che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...
Ciao.

Emma Reese ha detto...

Grazie per queste foto di uno dei luoghi famosi del Tempo d'Estate. Peccato che la fontana è bloccato.

stephanie dupont ha detto...

belle come sempre la visualle delle tue foto....ciaooooo

Oscar ha detto...

Claudio: so per certo che la Sopraintendenza per i beni architettonici e' alquanto severa quando si occupa di ristrutturazioni. Ho allo stesso modo notato che in molti altri casi (vedi per esempio gli impianti esterni e le alterazioni che i privati, assecondando i propri interessi o le proprie necessità', causano alle parti esterne degli edifici o addirittura ai luoghi pubblici) questo stesso Istituto risulti inesistente. Mancanza di addetti o fondi?
Per quanto riguarda il discorso delle immondizie: ne ho parlato più' volte. Ho anche discusso la mia idea con gli operatori ecologici. Tutti mi hanno sempre risposto che per loro raccogliere un sacchetto depositato a terra o svuotare un piccolo contenitore, all'interno del quale il sacchetto e" stato riposto, non cambierebbe nulla. Non vedremmo più' sacchetti a terra e la città risulterebbe un po' più pulita ed ordinata. Non penso sia bello per un turista che arriva vedere le immondizie appoggiate a terra o sparse qua' e la' dai gabbiani.

Emma Reese: questo luogo ha un fascino intramontabile. Il fatto che sia stato scelto da famosi registi per ambientare scene dei loro film non fa altro che dimostrarlo ancora di più.

stephanie dupont: grazie a te.

luci ha detto...

La mia amatissima fontana, però, si trova in piscina Sant'Agnese!!!!
ciao Luci

Oscar ha detto...

luci: la tua amatissima fontana è collocata alla fine di Piscina Sant'Agnese. Io ho dedicato il post a Piscina Venier, vedi foto, ma non sono riuscito a resistere alla tentazione di includere in queste ultime anche la bella fontana. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...