28 gen 2013

La ami veramente?…regalale un lucchetto!

DSC 5805 w

La ami veramente?…allora regalale un lucchetto! Lascia perdere fedine, braccialetti e quant'altro! Roba da vecchi! Se la ami…entra in un negozio di ferramenta e acquista un bel lucchetto. Poi invitala a fare una giro a Venezia. Lei accetterà volentieri e dopo una bellissima passeggiata…sopra al tuo ponte preferito (qui ce ne sono in quantità) tira fuori dalla tasca il tuo bel lucchetto. Invitala a scrivere su un lato di questo (ricorda di portare con te un pennarello indelebile!) le sue iniziali e poi scrivi le tue. Aggancialo al ponte. Un punto di aggancio lo trovi sempre. Chiudilo e getta le chiavi in acqua. Lei sarà felicissima e, sicura di aver incontrato un compagno davvero romantico, ti prometterà amore eterno. Con pochi euro avrai ottenuto la tua e la sua felicità, avrai fatto felice il proprietario della ferramenta, avrai contribuito ad abbellire i ponti veneziani che con i lucchetti penzolanti sono molto più' romantici, avrai dato lavoro a chi poi è incaricato di rimuoverli e rivenderli come ferro vecchio. Romantico vero?DSC 5794 w

3 commenti:

Claudio ha detto...

Oscar,qualcuno ha efficacemente definito la deprecabile abitudine di apporre lucchetti nei punti salienti delle principali città d'arte italiane "sentimentalismo da ferramenta".
A parziale discolpa dei moderni "lucchettari" c'è da dire che almeno per questi "pegni d'amore"(!)la rimozione è semplice e poco costosa e fatto ciò non rimane segno alcuno della loro presenza.
Al contrario,per quello che riguarda ad esempio i graffitari c'è da considerare che le imbecillità con cui vigliaccamente
imbrattano mura e marmi costituiscono un danno ben più notevole;ma questo non può certo consolarci.
Credo comunque che la moda dei lucchetti prima o poi passerà:consideriamo che a questo mondo tutto ciò che è valido ed originale col passar del tempo cresce, diventa antico e aumenta di valore,mentre ciò che è
vacuo e ripetitivo invecchia,perde progressivamente importanza ed infine viene dimenticato.
Questo,grazie al cielo,avverrà per i "lucchetti dell'amore".
Devo dire che peraltro l'amministrazione comunale di Venezia,ancor prima di effettuare una pur giusta repressione del fenomeno,dovrebbe dare il buon esempio,evitando,come nel caso mostrato dalle foto,di montare dei freddi corrimano in acciaio inox nel vecchio ponte in legno dell'Accademia.
Ti saluto.

Oscar ha detto...

Claudio: devo dire che apprezzo molto la definizione "sentimentalismo da ferramenta". Sono daccordo con te sul fatto che i danni provocati dai "graffittari" siano sicuramente maggiori di quelli fatti dai "lucchettari", ma questo non deve rappresentare una discolpa a favore di questi ultimi. Temo poi che questa moda non passerà molto in fretta. Non possiamo poi pensare che i Ponti vengano realizzati interamente in legno. Possiamo invece pretendere che la gente abbia maggior rispetto delle città e dei luoghi pubblici. Ciao

Ana Maria ha detto...

A me sinceramente questa moda non piace :(. Credo che se qualcuno vuole essere romantico ci sono tanti altri modi :).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...