18 dic 2012

Maine coon

"Giornata piovosa insomma dedicata alle nuove conoscenze…cercate o fortuite…come quella che ho fatto poco dopo essere arrivato". Così' avevo concluso il mio precedente post. Ma quali conoscenze "fortuite" si possono fare a Venezia in una giornata di pioggia?…Amici che non rivedevo più' da anni? Personaggi famosi alla ricerca di un po' di anonimato? Ma dai! Mi trovavo in Corte dei Muti e stavo raggiungendo il Ponte omonimo. Come avete potuto constatare voi stessi, nel post che ho dedicato a questa Corte, questo luogo non è di per sé stesso incantevole ma lo diventa, a mio avviso, nei pressi del Ponte. Provate anche voi, dopo aver percorso le Fondamenta dei Mori, a svoltare in Calle del Fonte e poi in Calle dei Muti. Vi ritroverete all'interno della Corte. Questa, molto probabilmente vi darà la sensazione di un lungo corridoio e niente più, ma continuando ad avanzare fino a raggiungere il Ponte, pur restringendosi ancor più', la Corte sembra allargarsi e il Ponte, che piega completamente verso destra, ci fa presagire qualcosa di nuovo ed inaspettato. Ed infatti la vista migliore si gode proprio dal Ponte che, sollevandoci da terra, ci allarga la visuale. Dicevo prima che il Ponte "ci fa presagire qualcosa di nuovo ed inaspettato" ma mai avrei pensato di incontrare lui…un esemplare di Maine coon appunto.Gatti veneziani 18 12 2012 N 2
Premetto che amo gli animali e che io stesso possiedo un gatto. E' una lei che condivide l'appartamento in cui abito. L'ho fatta sterilizzare e, anche a causa di questo, è una mangiona. In famiglia cerchiamo di razionarle i pasti ma, pur non essendo grassa, ha raggiunto una mole notevole (se paragonata ai suoi simili che razzolano in campagna). Sono quindi abituato a misurarmi con gatti di generose dimensioni ma mai, prima d'ora, mi era capitato di trovarmi davanti un Maine coon. Avevo visto esemplari simili alle mostre, magari chiusi in gabbia, ma questo stava sopra al parapetto del Ponte e mi guardava. Purtroppo le foto che sono riuscito a fargli (non stava fermo un attimo) sono fuorvianti in quanto non danno la sensazione di quelle che sono le sue reali dimensioni. Per farvi capire dovete immaginare di salire sul Ponte e vedere, sul parapetto a 50 centimetri di distanza da voi, una Lince. Le dimensioni e lo sguardo all'inizio incutono timore solo che…difficilmente una lince vedendovi arrivare esordisce con un…miao!Gatti veneziani 18 12 2012 N 1
Mi avevano raccontato che nello Squero vivono 3 gatti ma io non li avevo mai visti. Non sono riuscito più' a staccarmi da lui (penso sia un giovane maschio). Aspetto regale ma docile e molto affettuoso. Vivace, curioso e giocherellone. Stupendo! Gli altri gatti avrebbero cercato riparo dalla pioggia ma non lui. I Maine coon non la temono. Mi assomiglia?

6 commenti:

stephanie ha detto...

e stupendo questo gatto l ho visto anch io questo autumno,AnnaLivia ne ha visti 3,io quel giorno ho visto lui, e l atro stava in fondo del giardino nella sua cesta a dormire,enorme anche quello,meno male che la macchina fotografica ha il zoom per vederlo meglio....anche a me piacce paricolarment questa corte....si,il gatto a la tua stessa espressione,magari gli manca gli occhiali...!!! ;-) stupendo il tuo post,come sempre,belle giornata..

Alex ha detto...

Ciao bella corte questa dei muti e con stefanie quest'autunno ne abbiamo visti 2 su 3 ma questo è un'esemplare meraviglioso.... Ciao buona giornata

VenetiaMicio ha detto...

Je le connais, en fait j'ai eu la chance de les voir tous les trois...
http://venetiamicio.blogspot.fr/2011/12/les-chats-venitiens-de-lex-squero-dei.html
par temps sec, celui-là est courageux et un peu mouillé, le pauvre chou !
Tu sais Micio pèse presque 10 kgs !!!
baci e a prssto
Danielle

Claudio ha detto...

Superbi i ritratti del "super gatto",grazie alla breve e centrata profondità di campo,che pur lasciando
ben leggibili il corpo dell'animale ed il tavolato retrostante,permette di apprezzare la perfetta focalizzazione di ogni minimo particolare della sua bella testa.Certo merito anche dell'ottima qualità del tuo obiettivo ma non solo...
Leggo che il Maine Coon non ha praticamente difetti,essendo docile,affettuoso,vivace e giocherellone con l'uomo ma anche con i suoi simili e con l'eventuale cane di famiglia, oltre che robusto e disinvolto con l'acqua,il freddo e la neve,contrariamente ai suoi consimili più...normali.
Non mi è mai capitato di vederne un esemplare,anzi non ne conoscevo neppure l'esistenza.
A questo punto mi chiedo:si è lasciato accarezzare (o meglio,tu ne hai avuto il "coraggio"?).
Un saluto.

Oscar ha detto...

stephanie: quando ho scritto "mi assomiglia?" intendevo dire che anche lui come me non teme la pioggia. Lui è molto piu' bello di me.

Alex: nsomma l'unico sfortunato che non li aveva ancora visti ero solo io!

VenetiaMicio: J'ai vu votre post. Bellissimo. Baci

Claudio: appena me lo sono ritrovato davanti avevo un po' di timore perchè sembra veramente una lince ed è molto grande. Poi ho notato che era molto affettuoso e mi sono lasciato andare (sempre con un po' di cautela. Solo a vedere le unghie ti vengono i brividi). Ciao

stephanie ha detto...

che ridere!!!...ben il maine coon era in posa come sulla tua foto di profilo....si e buono anche se sembra un tigrotto...lo accarezzato anch io..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...