16 dic 2012

I colori della pioggia

DSC 4377 2w

La mia passeggiata di ieri è stata contrassegnata da una pioggia costante e fastidiosa. Pioveva già quando mi sono alzato, tant'è che ho preferito ritardare la partenza di un'ora e prendere il treno delle 6,00. Impossibile o perlomeno non consigliabile fare foto che richiedessero lunghe preparazioni, come quelle in notturna, onde evitare di bagnare l'attrezzatura. Meglio anzi coprire borsa e cavalletto con le apposite tele impermeabili. Ha smesso di piovere solo verso le 10,00 per poi riprendere, più' generosa di prima, verso le 11,00. Una palla? Tutt'altro! Ho passeggiato più' lentamente del solito e ne ho approfittato per fare quattro chiacchere in più': con i gestori di una gondola "Traghetto", con il proprietario di un bar, con un signore all'interno di un Palazzo, con dei residenti. Si lamentavano tutti stamattina:
-quelli della gondola "traghetto" erano arrabbiati con le agenzie di viaggio. Uno di loro mi ha raccontato che queste ultime per consentire ai loro clienti l'attraversamento del Canal Grande addebitano loro 6 euro. Ovvero il triplo del costo effettivo!
-il gestore del bar si lamentava per il calo dei clienti. Diceva che fino a qualche anno fa il suo bar era affollato di stranieri e che invece ora era vuoto. In effetti oltre a lui e ad un cameriere c'eravamo solo io ed un'altro cliente. Erano le 9,30 e il bar è collocato in un punto privilegiato della città. Io ho sottolineato il fatto che questo calo poteva essere imputato alla brutta giornata ma lui sosteneva che stava dietro quel banco da tanti anni e che in città c'erano meno turisti del solito. Da li' ne è nata una piccola discussione e dai turisti siamo finiti a parlare della crisi economica.
-i residenti si lamentavano per i pellicani che, con il becco, rompono i sacchetti delle immondizie e poi le spargono tutto intorno. (non sarebbe meglio esporre fuori di casa gli appositi contenitori per l'immondizia invece di appoggiare a terra i sacchetti?)
Giornata piovosa insomma dedicata alle nuove conoscenze…cercate o fortuite…come quella che ho fatto poco dopo essere arrivato. Le foto nel prossimo post. Ciao!DSC 4377 1w

4 commenti:

stephanie ha detto...

ciao,ma come mi piace questo tuo racconto de la tua passeggiata,venezia sa sempre offrire momenti preziosi a chi sa coglierli con tutti i tempi che offre la citta...!!!bella sta foto con le gocce d acqua che cadonno....buona settimana...

Claudio ha detto...

Oscar,stavolta invece delle foto vorrei commentare brevemente i tuoi dialoghi con i veneziani,in particolare con il gondoliere ed il barista;mi sembra che con l'aria che tira continuare a salassare i turisti in ogni occasione (questo vale per l'Italia intera ma soprattutto per Venezia) significhi fare come quel tale che volle mangiarsi l'uccello che gli faceva le uova d'oro.
Pagare sei euro solo per attraversare il Canal Grande mi sembra proprio un furto;credo di aver sentito che fino a poco tempo fa la tariffa (forse solo per i residenti?) era di 0,50.
Che ne pensi,non sarebbe meglio darsi una regolata,in attesa di tempi migliori?

Oscar ha detto...

Stephanie: se ti piace trascorrere qualche ora all'aperto anche una giornata di pioggia puo' trasformarsi in un'occasione per fare cose diverse e divertirsi ugualmente.

Claudio: la tariffa delle gondole "Traghetto" o "da parada", che dir si voglia, è di:
- 50 centesimi per i residenti e per i possessori di Carta Venezia;
- 2 euro per tutti gli altri.
La tariffa è aumentata in seguito al nuovo ordinamento del Comune di Venezia che è entrato in vigore dallo scorso luglio 2012 e cosi' recita:
"Il nuovo ordinamento prevede che il Comune non supporti più economicamente il servizio "da parada" a partire dal 1 luglio. Erogherà perciò soltanto metà dei contributi totali previsti ogni anno (quindi circa 300mila euro anziché 600mila) e porterà a termine entro il 31 dicembre 2012 la manutenzione di tutti gli stazi e di tutti i mezzi di lavoro e trasporto che, dal primo gennaio 2013 in poi, saranno a carico della costituenda società dei gondolieri titolari dei traghetti. Le nuove tariffe entreranno in vigore dal 1. gennaio 2013, mentre rimarranno invariati gli orari" (comunicato stampa del 11/06/2012).
Quindi se la tariffa per i turisti è di 2 euro perchè le agenzie di viaggio conteggiano 6 euro?
IL turista non se ne accorge nemmeno in quanto magari paga il "pacchetto viaggio" ma le agenzie ci guadagnano un po' troppo. Se ci guadagnano cosi' tanto su un servizio del genere chissà quanto mettono da parte sull'intero pacchetto.
Naturalmente non ho modo di verificare l'affermazione del gondoliere, ma non faccio difficoltà a credergli. Ciao

Emma Reese ha detto...

Stavo quasi per chiederti quale campanile c'è nella foto perchè mi piace molto l'angelo in cima. Cercavo dappertutto su Internet. Grazie al blog di Fausto; ora lo so - dei Carmini!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...