14 dic 2012

Alba di Dicembre

Alba 14 12 2012 N 1
Sono le 5,40. E' ancora buio. Le suonerie delle sveglie sono state programmate per ridestare i veneziani dal sonno. Fra una o, per i più' fortunati, due ore il silenzio delle case verrà interrotto da trilli, suoni o canzoni. Non ora pero'…è ancora troppo presto. Godiamoci questi attimi di pace. La città è semideserta ma per molti la sveglia ha già suonato da un pezzo. Le barche da trasporto solcano i canali e gli addetti al carico e scarico merci sono in piena attività. Ci sono i bar, i negozi e gli hotels da rifornire. C'è chi consegna i giornali, le brioches appena sfornate, il pane e mille altre cose…tutto a forza di braccia. Intanto gli operatori ecologici ripulsicono Campi, Calli e CampielliAlba 14 12 2012 N 2
Alcuni bar hanno già aperto. Qualche turista, trascinando pesanti valige, cammina lentamente e, ogni tanto rivolge ai passanti la domande di rito: "per la Stazione?" oppure "per Piazza S.Marco?" Intanto a Rialto cè un movimento continuo di persone che approntano i banchi del mercato. In alcuni punti della città vengono allestiti dei banchi di rivendita di frutta e verdura o, come in questo caso, pesce. Questo è il banco del pesce che si trova in Fondamenta de Cannaregio, vicino al Ponte delle Guglie. Poco più' in là, in Rio terrà S.Leonardo si stanno approntando i banchi di frutta e verduraAlba 14 12 2012 N 3Alba 14 12 2012 N 4
La luce artificiale illumina le zone più' frequentate e i luoghi di lavoro e rischiara i colori della città.

1 commento:

stephanie ha detto...

stupendi questo colori del alba...e il grigio del canale di cannaregio e fantastico,accompagnato del tuo racconto di vita quotidiana veneziana completa il quadro...mi piaceeeeeeeeeeeeee...buon week end e buona passeggiata per domani!!!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...