23 nov 2012

Palazzo Albrizzi

DSC 3144

Palazzo Albrizzi, situato al numero civico 4118 di Cannaregio, nel XVIII secolo veniva incorporato nella proprietà della Famiglia Albrizzi, quale bene dotale, in occasione delle nozze di una discendente della Famiglia Capello con un Nobile Albrizzi. I Capello, originari di Capua, da cui l’appellativo di “Capueli” loro attribuito, furono i primi proprietari del Palazzo, costruito nel Cinquecento. L’edificio presenta la struttura della Casa Fondaco, con elegante Portego e sale laterali.DSC 3138

La Sala della Pace, che forma quasi un corpo unico con il Portego, ha le pareti tappezzate di damasco e conserva un elegante soffitto del Guarana. L'affresco rappresenta il Trionfo dell'Amore. Le divinità raffigurate sono: Mercurio che sollecita una Vestale a portare un messaggio divino rappresentato dall'ulivo; al di sopra, a sinistra, Giove che rappresenta -il Potere- e, a destra, Minerva che simboleggia -la Logica-; Venere con Cupido sovrasta tutti; lei libera delle colombe che diffondono l'Amore intrecciando fili d'oro. L'affresco è completato da due figure di musici. Figure danzanti, incastonate in medaglioni che conferiscono loro effetti chiaroscurali, chiudono il perimetro del soffitto circondato da tralci, da Najadi e TritoniDSC 3139DSC 3145DSC 3142DSC 3153

Il salone centrale del piano nobile è finemente decorato con stucchi e affreschi di Scuola Tiepolesca. Dei quattro grandi affreschi, due rappresentano Ifigenia in Aulide con Achille e Ifigenia in Tauride con il fratello Oreste; gli altri due, sulla parete di fronte, Cincinnato mentre sta per ricevere le insegne di dittatore, e Coriolano, generale romano pronto a tradire la patria unendosi ai Vosgi, mentre la moglie Volumnia cerca di fermarloDSC 3156DSC 3161

Sul soffitto tre affreschi. Nel tondo centrale, l’allegoria della peste:vi dominano tre figure, nel mezzo il Sapere anche medico; a destra, la Giustizia; a sinistra, la Libertà. Due figure alate scagliano frecce letali per diffondere la peste, cui l'uomo cerca di sottrarsi con il fuoco, a destra, e con la medicina, a sinistraDSC 3164DSC 3170DSC 3176DSC 3374Palazzo Albrizzi è sede dell'Associazione Culturale Italo - Tedesca di Venezia fondata nel 1971 per istanza del Consolato Generale di Germania a Milano in accordo con la Camera di Commercio di Venezia. Fin dal suo nascere l'ACIT ha perseguito le finalità contemplate nel suo Statuto, approfondendo i rapporti con i Paesi di lingua tedesca, in particolare con la Germania e diffondendo la lingua e la cultura tedesca attraverso: corsi di lingua, corsi di aggiornamento per docenti di Tedesco in accordo con il Goethe Institut Triest, esami per le Certificazioni Europee della Lingua Tedesca, in accordo con il Goethe Institut di Roma e di Monaco di Baviera; livelli di competenza da A1 a C2, conferenze, concerti, films in accordo con il Goethe Institut Rom, convegni internazionali, mostre d'arte contemporanea, retrospettive, esposizioni nell'ambito della Biennale Internazionale d'Arte e di Architettura di Venezia, mostre didattiche e documentarie, incontri sociali e scambi socio - culturali giovanili Per informazoni: Associazione Culturale Italo-Tedesca Venezia (Deutsch-Italienische Kulturgesellschaft) Prüfungszentrum Goethe Institut Palazzo Albrizzi - Cannaregio 4118 30121 Venezia, ItaliaCartina

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...