20 nov 2012

Gobbo di Rialto

Gobbo 01w

Sta qui, chinato su sé stesso, fin dal 1541 quando Pietro Grazioli da Salò completò l'opera. Non è affatto un gobbo bensì' una persona di bassa statura che sorregge, con la propria forza, la scalinata che termina con la pietra del Bando. Quest'ultima veniva utilizzata come piedistallo sul quale ergersi sopra alla folla per leggere bandi, proclami e condanne. Collocata sul lato opposto del Campo sul quale si affaccia la Chiesa di San Giacomo di Rialto era sicuramente il luogo più' adatto per dare eco a ciò' che qui veniva deliberato. Rialto era infatti un punto di aggregazione per il popolo, i mercanti e i patrizi e dove fare acquistiGobbo 02w

La pietra del Bando era inoltre il "traguardo" che i ladri dovevano guadagnare percorrendo il tratto compreso fra S.Marco e Rialto. Per raggiungerla erano costretti a camminare in mezzo a due file di persone che li frustavano per punirli. Una volta arrivati alla pietra del Bando potevano baciare il gobbo e porre così' fine al loro patimento. Per evitare che il gobbo divenisse un simbolo della riconquistata libertà nel 1545 venne posta, al suo fianco, una colonna con una croce e l'effige di S.Marco così' da obbligare i ladri a baciare questa invece che il gobbo.Gobbo 03w

2 commenti:

Emma Reese ha detto...

Poverino, sta chinato sostenendo la scalinata pesante da centinaio di anni!

luci ha detto...

...... e la foto della croce e del leon dei frustai??? Sto diventanto troppo esigente?
ciao Luci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...