29 nov 2012

"Muso da porton"

03n01n02n04n05n

6 commenti:

luci ha detto...

Zona teatro La Fenice?
ciao Luci

Oscar ha detto...

luci: vicino a Sottoportego Windmann nei pressi della Chiesa di S.Maria dei Miracoli. Ciao

luci ha detto...

….….e allora io ho il gemello. Ho appena controllato le mie foto e secondo me si trova in Campiello dei calegheri , a destra del Sotoportego Soranzo. Vedi il tuo post del 8 aprile 2009 “ Le vere da pozzo di San Marco”.
Ciao Luci

stephanie ha detto...

bellissimo....che arte questi artigiani veneziani e la tua foto rende benissimo il valore..
ciaoooooo

Claudio ha detto...

E',come avrai sicuramente notato, lo stesso tipo di esemplare del tuo post del 19 settembre.
Questo genere di fusione in bronzo, a "mezzo tondo cavo" sono facilmente replicabili in staffa,e quindi ben più diffuse di quelle a "tutto tondo",ben più pregiate e rare e realizzate in "cera persa".
Anche stavolta non mi rimane che rammaricarmi dello stato di conservazione dei battagli nonchè della stessa porta che li ospita.
Ciao,Claudio.

Oscar ha detto...

luci: come ha detto giustamente Claudio questo esemplare è presente in varie copie in città. Vi ho proposto queste foto, intanto per la bellezza del luogo in cui si trova (a due passi dalla Chiesa di S.Maria dei Miracoli) e poi perchè quel mattino c'era la nebbia e mi piaceva la luce (con il sole sembrano diverse). Ciao

stephanie e Claudio: i battagli non sono ben conservati e cosi' pure la porta, ma provate ad immaginare se avessi fotografato un portone nuovo con battaglio scintillante...tutta un'altra storia! Le nostre città traspirano i secoli vissuti. Fa piacere a tutti vedere un'opera d'arte restaurata ma, a mio avviso, solo quando il restauro è coservativo e mantiene l'integrità dell'opera stessa. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...