26 set 2012

Senza Titolo

DSC 0365 2w

3 commenti:

Claudio ha detto...

Appena aperta questa immagine,Oscar,ho avuto un immediato flash back della memoria che mi ha riportato a tempi ormai lontani quando scattavo in b/n con Ilford Fp4,caricavo la tank Paterson chiuso al buio di un armadio,versavo lo sviluppatore Gradual ed agitavo ritmicamente come da istruzioni;poi risciacquo,imbibente e la pellicola appesa ad un filo del bagno.Che emozione scrutare quei rettangolini per avere una prima idea delle immagini!E poi tutto il lavoro con l'ingranditore,il focometro,i provini,gli acidi,le mascherature....ed infine ecco un bel 30x40,veramente tuo.
Il bianco e nero resta valido anche oggi,anzi forse lo è ancora di più:abbagliati come siamo dai tanti colori che ci circondano rischiamo di trascurare l'essenza delle cose.Fin quando una foto come questa ci fa riflettere...e ricordare.
Saluti,Claudio.

Laura ha detto...

Cannaregio, di fronte alla mensa della betania?

Oscar ha detto...

Claudio: ieri sera, mentre leggevo il tuo commento già ti vedevo all'opera nella fase dello sviluppo delle foto. Ciò che hai descritto io l'ho solo visto fare. Probabilmente sono troppo "tecnologico" per imprese del genere. Bello sentire che una mia povera foto ti abbia provocato questa emozione. Spero di migliorare. Ciao Claudio!

Laura: è un piacere risentirti. Mi trovo sopra il Ponte del Ghetto e il Ponte, in primo piano, è quello degli Ormesini. (vedi: http://bluoscar.blogspot.it/2012/06/ponte-degli-ormesini.html) Ciao!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...