05 set 2012

Rifugio Contrin (Trento)

DSC 9062

Sarebbe un vero peccato trascorrere una vacanza in Val di Fiemme o in Val di Fassa e non visitare le Valli S.Nicolò e la Val Contrin. Se poi una bella escursione non vi spaventa perché non provare a raggiungere i rispettivi rifugi?. Le camminate sono a portata di tutti e una volta arrivati in quota saranno i panorami a ripagarci della fatica spesa. Come fare a raggiungere il Rifugio Contrin facilmente? Seguite le mie, spero facili, indicazioni...DSC 9022 1

Raggiungete Canazei e da qui seguite la direzione per Alba e Penia. Arrivati ad Alba lasciate l'auto nel parcheggio posto di fronte all'hotel "La Cacciatora" e imboccate il sentiero N.602DSC 9023

Il sentiero da pianeggiante si arrampica poi nel bosco con vari tornantiDSC 9024DSC 9026

Salendo scorgiamo il centro abitato di Penia e dopo poco raggiungiamo la Baita Locia Contrin che è collocata proprio all'inizio della val Contrin. Dalla baita si gode di un bel panorama su Canazei e, più' vicino a noi, del centro abitato di Alba dal quale abbiamo iniziato l'escursioneDSC 9028DSC 9031

Entrato in val Contrin cammino ai lati del sentiero inoltrandomi nel bosco. Vedo tantissimi funghi. Quasi tutti sono pero' simili a quello che ho fotografato. Mi vien da pensare che questi funghi non siano stati raccolti volutamente da chi è passato di qui prima di me. Che siano velenosi?DSC 9033DSC 9037DSC 9039

L'erba è carica di rugiada e le marmotte escono dalle loro tane a proclamare che quello è il loro territorioDSC 9046DSC 9102aDSC 9055

Alla fine della valle troviamo un ponticello in legno che ci fa attraversare il Rio ContrinDSC 9059

Prima di raggiungere la baita Cianci abbiamo la possibilità di ammirare, alle nostra spalle Il gruppo del Sasso Lungo e, più' a destra, il gruppo del SellaDSC 9061DSC 9064

Ed eccoci arrivati, dopo circa 2 ore e mezzo di cammino, al Rifugio Contrin a 2016 metri di altitudineDSC 9068DSC 9070DSC 9073

Poco sopra al Rifugio troviamo la chiesetta e da qui vi consiglio di proseguire, giusto un poco più avanti, fino a raggiungere i cartelli che vi indicano che a sinistra è possibile arrivare alla forcella Marmolada e a destra la val S. Nicolò. Qui sarete in compagnia delle marmotte, delle vette dolomitiche e del sole (se c'è)DSC 9077DSC 9082 1DSC 9088 1DSC 9131DSC 9137 1DSC 9139 1DSC 9141 1DSC 9163 1

7 commenti:

Album vénitien ha detto...

MAGNIFIQUE! Quels beaux paysages et puis...les édelweiss et les gentianes si bleues...BRAVO pour ces très belles photos..

ytaba36 ha detto...

That is a long walk, but what a destination, as well as the beauty along the way. You folks must be very fit and healthy!

Marmolada sounds familiar, is the Choir Marmolada named for this mountain?

Ciao!

Laura ha detto...

Che meraviglia. La prossima volta che sono a Venezia in estate vorrei andare in montagna per un po' di giorni.

Mi domando qual'e' il nome del fiore viola, non e' una genziana, e' troppo grande.

Bellissimi paesaggi, grazie!

Album vénitien ha detto...

les fleurs blueues..si pas des gentianes, peut être des campanules à larges feuilles
Campanula latifolia
http://randoalpes.free.fr/grande_montagne_arvillard/photo1.htm

Oscar ha detto...

Album vénitien: i fiori blu che ho fotografato dovrebbe essere una "Genziana di Froelich".

ytaba36: very fit and healthy? You know me already! I love walking and...it's not a race...and...who goes slowly, goes safely and goes far.

Laura: amo le Dolomiti e ti assicuro che sono in molti anche a Venezia che hanno il mio stesso entusiasmo per queste vette. Ciao

AL ha detto...

As always you have left me wanting to come walking in this region...such beauty and wonderful photography Oscar. Walking is a great love of mine, especially in this environment. Grazie.

Oscar ha detto...

AL: I love walking in this environment!. Nature, rocks and blue sky. As soon as you'll get there you must show me the pictures you'll take. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...