31 mag 2012

Campo S. Vio

DSC 0138 2

Ci troviamo in Campo S.Vio, nel Sestiere di Dorsoduro. Riconoscerete sicuramente la bella vera da pozzo cinquecentesca, a destra l'entrata della Chiesa di Saint George e a sinistra il Tempietto (ora privato). Varchiamo la soglia del portone (N. civico 671) che vediamo al centro della fotoDSC 0136 3

Un leone, scolpito nel marmo, mi accoglieDSC 0117 2

Una statuetta, collocata sopra ad una colonnina, sembra osservarmi… Un'elegante scala sembra invitarmi a salire al piano superiore del piccolo edificio che mi sta davantiDSC 0133 1DSC 0119 2DSC 0129 1DSC 0115 1

Alla mia destra intravedo un vialino che costeggia il fabbricato e si estende fino alla fine di quest'ultimo. Decido di andare a vedereDSC 0126 2DSC 0123 1

Mi guardo indietro. Alla mia sinistra vedo una serie di piccoli giardini appartenenti ad altre proprietà. Tutto cio' che avete visto appartiene, per quanto mi risulta, a privati cittadini. Uno dei tanti piccoli ed incantevoli angoli di una Venezia sconosciuta ai più'.Cartina

6 commenti:

luci ha detto...

Ma tutti questi portoni che tu trovi SEMPRE aperti sono dati da tanta fortuna o da buone amicizie? :-)
ciao Luci

Oscar ha detto...

luci: solo questione di fortuna. Trovare una porta aperta non è sufficiente, soprattutto quando si accede a proprietà private. Bisogna chiedere gentilmente il permesso di entrare. A volte trovi qualcuno, ben disposto, che te lo concede. Molte altre volte trovi invece chi mal sopporta che la propria privacy venga, in un qualche modo, violata. E questo è piu' che comprensibile in una città come Venezia in cui i turisti sono in maggior numero rispetto ai residenti. Quando ottengo il permesso faccio le foto sotto sorveglianza di chi mi ha fatto entrare e mi muovo in silenzio e osservando il massimo rispetto del luogo. Ciao

VenetiaMicio ha detto...

It's so nice. You have a pass to enter here ? Thanks to show us.
baci
Danielle

AnnaLivia ha detto...

Grazie per la bella visita! Mi piace molto questo posto e la sua storia.
Buon weekend,
a presto!

Claudio ha detto...

Solo battendo Venezia a palmo a palmo come riesci a fare tu con costanza e passione si possono scoprire questi angoli segreti,da percorrere in punta di piedi,pervasi come sono da un silenzio sospeso nel tempo,che in questi luoghi intatti sembra essersi fermato.
Grazie per farcene partecipi.

Oscar ha detto...

VenetiaMicio: no pass at all! I met a kind person who gave me the permission to enter. Ciao

AnnaLivia: grazie a te! Ciao

Claudio: grazie. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...