16 mag 2012

Arrivo a Venezia: in nave

01

Fondata nel 1997 la Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. opera nelle aree della Stazione Marittima, a S.Basilio e in Riva Sette Martiri.
Queste le cifre:
- superficie a terra: 260.000 mq.
- superficie coperta: 55.948 mq.

Io non sono mai arrivato a Venezia a bordo di una nave da crociera, ma ho visitato la Stazione Marittima ed ho provato ad immedesimarmi nei tanti turisti che ogni anno la raggiungono a bordo di questi giganti.
A bordo delle navi da crociera vengono "coccolati" e la loro cabina rappresenta un po' la loro camera d'albergo temporanea. Tutto è facilmente raggiungibile all'interno della nave. Ma quando questa approda nel porto di Venezia i turisti devono fare i conti con i trasferimenti in una città che sappiamo essere più' adatta alle barche che ai mezzi di trasporto più' convenzionali.
Ma, da tempo, Venezia si sta prodigando per venire in loro aiuto:
- la Stazione Marittima si sta rinnovando;
- sono stati realizzati nuovi parcheggi che possono accogliere fino a 40 autobus e 2084 auto (per maggiori informazioni sui piazzali di sosta vedi qui);
- è stato realizzato il People Mover (per maggiori informazioni vedi il mio post);
- si sta realizzando l'ovovia che permetterà anche ai diversamente abili di oltrepassare il Ponte di Calatrava.
I Terminal attivi, ad oggi, sono quelli indicati nella cartina qui sotto:Mappa 01w

Ma come sono questi Terminals?
Alcuni davvero accoglienti, altri andrebbero migliorati. Si ha la sensazione di trovarsi all'interno di un aeroporto. Lo standard risulta comunque accettabile se pensiamo che questo è il primo "biglietto da visita" che la città mostra ai suoi visitatori.
Questo è il Terminal 1-2:01 1 202 1 203 1 2

Il Terminal 103:01 10302 10303 103

Il Terminal 107-108:01 107 10802 107 10803 107 108

Il Terminal 117:01 11702 11703 117

Il Terminal S.Basilio:Mappa 00aw01 S Basilio02 S Basilio

Le foto dei Terminals sono quelle del sito ufficiale della Venezia Terminal Passeggeri S.p.A

2 commenti:

Claudio ha detto...

Parliamoci chiaro ,Oscar. Hai lodevolmente realizzato numerosi ed esaurienti post sul fenomeno delle mega navi che entrano in laguna. Molti lettori,salvo rarissime eccezioni, hanno espresso il proprio sdegno per questo problema,senza che ciò,come ben sai,ci dia la concreta speranza che qualcosa cambi in meglio. E allora ,una considerazione.Viviamo in un Paese ove,forse più che in ogni altro,si è vissuta un'epoca in cui si è sdoganato il concetto che tutto ciò che procura grandi movimenti di denaro deve essere considerato lecito o almeno tollerato anche se provoca irreparabili danni all'ambiente, comprese la fauna e le persone. Mi sono convinto,anche grazie ad alcune tue considerazioni in merito, che il fenomeno di cui parliamo ricada esattamente in questa casistica,e che le nostre rimostranze,allo stato dei fatti,lascino il tempo che trovano. E allora ? Arrendersi? Certo che no! Occorre allora che tutti noi che abbiamo veramente a cuore una società equa ed un progresso ecosostenibile ci ricordiamo,quando andremo alle urne(forse l'unica volta che possiamo avere voce in capitolo),di mandare a casa la gran parte dell'attuale classe politica,autoreferenziale e corrotta(forse ne mancano le prove?),per sostituirla con forze giovani,volenterose e soprattutto oneste(ce ne saranno pure!)che diano una svolta alla scellerata e suicida politica dei giorni nostri. Non so se gradisci che nel tuo blog si parli in questi termini;come vedi mi sono tenuto sulle generali e non ho fatto alcun nome,ma credo che anche in questa sede si possa riflettere sul fatto che se molti di noi che credono che in testa ai valori della vita non ci sia sempre e solo il denaro non decideranno sollecitamente di compiere uno scatto d'orgoglio,ebbene,per il nostro Paese,e per Venezia in primis,ci sia ben poco da sperare. Attenzione,perchè ogni occasione potrebbe essere l'ultima per "raddrizzare" la barca! Mi scuso se mi sono dilungato,e ti saluto con rinnovata stima.

Oscar ha detto...

Claudio: ti ringrazio per il commento. Da molti anni assisto al passaggio di questi mostri davanti a Piazza S.Marco. In ogni occasione mi piange il cuore e non capisco perchè cio' possa essere tollerato. Ultimamente ho voluto andare a vedere di persona nel tentativo di vedere con i miei occhi cio' che ho sempre visto da lontano. Voglio vedere, voglio capire. Tutto qui.
Ciao. Stammi bene

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...