26 feb 2012

Campo SS.Apostoli…momenti da brivido

07

Capita spesso, percorrendo il Sottoportego Falcier in direzione della Stazione ferroviaria, di godere della vista sul Campo SS.Apostoli magari illuminato da un bel sole. Dal Sottoportego il colpo d'occhio sul Campo è davvero notevole e si ha la possibilità di ammirare il campanile della Chiesa senza dover alzare gli occhi al cielo così come si è invece costretti a fare quando ci si trova all'interno del Campo01Stamattina la luce era perfetta e cosi' mi sono fermato a scattare qualche fotoDSC 0486w

Avevo già fotografato, qualche settimana fa, l'orologio del campanile cosi' stavo ora osservando con maggiore attenzione la cupola illuminata dai raggi del sole03a04Appesi all'albero ci sono ancora, così come lungo tutta la Strada Nova, le luminarie natalizie. Probabilmente si è pensato di lasciarle sul posto così' da essere già pronte per il prossimo Natale (?!)050608Come potete notare il tetto dell'edificio di destra è stato trasformato in altana e all'interno di questa ho notato un ragazzo che camminava avanti e indietro impazientemente. Sul momento non ho prestato molta attenzione alla cosa in quanto non ci trovavo niente di strano…fino a quando, dopo essere entrato in Campo, mi sono reso conto che il ragazzo aveva scavalcato il parapetto e raggiunto la cupola…a circa 15 metri di altezza da terra09 1Vi assicuro che vederlo lassù' senza nessuna protezione mi ha fatto gelare il sangue. Così' l'ho chiamato e gli ho chiesto cosa avesse intenzione di fare…10 111 1Lui rassicurandomi ha raggiunto il punto in cui lo vedete ed ha iniziato a calarsi di peso per poi appoggiare i piedi sulla grata del finestrone circolare. Nel frattempo altre persone si sono unite a me nel tentativo di controllare le sue mosse e di proteggerlo in qualche modo in caso di bisogno. Temevo che potesse perdere l'appiglio o addirittura scivolare…1213 1In questo punto, per calarsi, ha dovuto utilizzare la grondaia come fosse una pertica (come potete vedere nella foto inserita qui sotto, lo spazio tra i due edifici ha, alla base, uno scivolo di pietra chiuso da un cancello in ferro con frecce nella parte superiore. Per fortuna il funambolo è riuscito a scendere senza conseguenze con buona pace mia e di quanti lo stavano osservando. Per ovvi motivi ho nascosto il suo volto. Mi auguro di non assistere mai più' a scene come questa…1414a15a

8 commenti:

Yvonne ha detto...

I never expected such a dramatic outcome to emerge from your visit to the Campo! Where did the boy go after he got down? I wonder what his story is?

Elio ha detto...

Ciao Oscar, le foto sono superbe e ti sei trovato sul posto al momento giusto per filmare l'alpinista che ritengo un vero incosciente solo per il fatto di aver tenuto molta gente in ansia. Spero che non sia il suo solito modo per uscire di casa e che si stesse allenando per la ferrata del Civetta. Un cordiale saluto.

VenetiaMicio ha detto...

Il marito tornò a casa prima del previsto... l'amante fugge attraverso il tetto ?
La vista del sotoportego Falier è stupendo a quest'ore presto, non un gatto. è quasi sorprendente se si vede il mondo che ci pùo essere tutto il giorno
baci
Danielle

Oscar ha detto...

Yvonne: me too! As soon as he reach the ground he tried to phone to somebody. He seems a bit confused and he did'nt give me any explanation. I also felt confused and i did'nt try to find out anything else. The most important thing for me was that he was safe. Ciao

Elio: ti garantisco che avrei preferito, di gran lunga, assistere ad un qualsiasi altro "spettacolo" ma non questo. Avrei preferito fotografare un airone che si fosse posato sopra la cupola godendo cosi' della sua bellezza oltre di quella del "panorama". Quel ragazzo mi ha fatto morire di paura. Nel campo c'erano solo altre due persone oltre a me. Per mia fortuna non ho mai assistito ad una "discesa" dal tetto di una chiesa a mani nude. Quando è arrivato a terra mi sono accertato con lui che non si fosse ferito. Lui mi ha risposto che era tutto ok e che addirittura alle 4 del mattino aveva raggiunto l'altana partendo dal terreno (in scalata quindi). Io non ho assolutamente creduto a questa affermazione ed ho lasciato perdere. So dove abita e mi auguro solo che chi lo conosce si preoccupi per la sua incolumità. Scivolare da quell'altezza è davvero un attimo. Ciao

VenetiaMicio: certo che sei una bella furbacchiona! Ti confido, comunque, che anche io ho pensato al fatto che il ragazzo potesse essere un moderno "Casanova" anche se propendo per il fatto che sia semplicemente stato chiuso fuori, magari per punizione, da qualcuno che voleva punirlo in qualche modo. Ciao

Fausto ha detto...

Incredibile reportage veneziano, di quelli che tanto piacciono a me! Azzardo un'ipotesi: potevasi trattare di un moderno Arsenio Lupin?

Oscar ha detto...

Fausto: lo escludo. So dove abita e comunque non credo che al buon Arsenio sarebbe mai capitato di farsi chiudere fuori di casa (in questo caso all'interno di un'altana a 15 metri di altezza). Ciao

luci ha detto...

Arsenio Lupin NO, Casanova NO, associato CAI NO, forse è semplicemente un ventenne!
Che invidia , se avessi provato io a fare questo numero acrobatico sarebbe dovuta intervenire la protezione civile per riportarmi a terra !!!!! Simpaticissimo reportage.
Ciao Luci

Oscar ha detto...

Luci: cavolo sei una bella spericolata! Le foto non danno l'impresione dell'altezza alla quale il ragazzo si trovava. Quando ti capiterà di essere in Campo prova ad immaginare la discesa. Non è cosi' semplice come puo' sembrare. Ciao!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...