15 gen 2012

Panorama

DSC 0140DSC 0142aDSC 0144DSC 0145

Le navi da crociera NON devono transitare nel Bacino di S.Marco. - Gravissimi effetti subacquei creati dal risucchio delle grosse navi al loro passaggio;
- Inquinamento. Aumento della quantità di zolfo nell’aria a causa degli scarichi dei motori delle navi in sosta;
- Impatto visivo negativo. Il passaggio delle mastodontiche navi, sovradimensionate rispetto alla città, deprime e svilisce la percezione del patrimonio architettonico di Venezia;
- Possibilità di gravi incidenti per errata manovra o perdita di controllo. I monumenti storici della città si trovano a poche decine di metri dal percorso di passaggio delle super‐navi.

Meglio prendere una decisione presto.01

Venerdi' 13 gennaio 2012 - Ore 22 circa:
La nave da crociera Costa Concordia naufraga in prossimità dell'isola del Giglio.
Bilancio aggiornato ad oggi: 5 vittime, 64 feriti, 17 dispersi. Gravi rischi di inquinamento (fonte ANSA)

7 commenti:

Les Idées Heureuses ha detto...

Cet accident fait frémir.
Une sonnette d'alarme pour Venessia si ses hommes politiques ont la volonté d'engager quelque chose d'intelligent pour sauvegarder la Cité de ces monstres des mers...
M de Sclos

Album vénitien ha detto...

C'est irresponsable de faire transiter de tels mastodontes par le Canal et par le Bassin de San Marco...c'est le combat de Lilliput contre Gulliver....:-)

Laura ha detto...

Ogni volta che vedo una di queste navi mi viene uno stringimento allo stomaco, se vivessi a Venezia sarei parte del comitato contro le navi.

Come e' possibile che sia stato permesso e' un mistero. Mi domando se i politici che governano Venezia si riuniscono e si strofinano le mani pensando "soldi" o se mai parlano della tutela di questa fragile citta'.

Lili ha detto...

Quelle horreur!
Cette tragédie nous fait bien sûr penser immédiatement à Venise et aux conséquences si un tel drame arrivait !!
Ces mastodontes me donnent la chair de poule!
La première photo est impressionnante.. La Dogana semble si fragile face à ce monstre!

Claudio ha detto...

L'attuale sindaco Pdl dell'Isola del Giglio( dove oramai tutti sappiamo cosa è successo),Sergio Ortelli,nel 2009,appena eletto,mandò in soffitta la proposta della giunta comunale per istituire un'area marina protetta per vietare il transito sotto costa delle petroliere e delle grandi navi.Lo scorso 9 agosto lo stesso sindaco ringraziava pubblicamente l'allora comandante della Concordia "per i graditi passaggi ravvicinati che omaggiano l'isola e i turisti ospiti".E' la lampante dimostrazione di quali conseguenze può portare una superficiale e becera incoscienza.
Meditiamo,gente,meditiamo!

Georg-Friedrich ha detto...

Je suis tout à fait d'accord avec toi Oscar! L'agencement des photos est terrible et fait craindre le pire, une Giudecca submergée.
Quando ci sarà un dibattito sulla interruzione della navigazione nel Bacino di San Marco???

Oscar ha detto...

Les Idées Heureuses: "Une sonnette d'alarme pour Venessia si ses hommes politiques ont la volonté d'engager quelque chose d'intelligent pour sauvegarder la Cité de ces monstres des mers." J'espère que ceux qui ont des oreilles pour entendre....

Album vénitie "C'est irresponsable de faire transiter de tels mastodontes par le Canal et par le Bassin de San Marco" Je pense que même un enfant comprendrait

Laura: come è possibile che sia stato permesso? è presto detto...prova ad immaginare chi ci guadagna. Se ami Venezia...e non i soldi... non lo permetti o meglio lo permetti ma solo obbligando le navi ad ormeggiare molto lontano dalla città.

Lili:"Cette tragédie nous fait bien sûr penser immédiatement à Venise et aux conséquences si un tel drame arrivait" Tu as raison.

Claudio: cio' che dici è vero ed è stato messo in risalto da tutte le fonti di informazione. Stasera il TG3 Regionale ha riportato la notizia che a Venezia i tecnici stanno valutando soluzioni alternative che permettano di tutelare il settore della crocieristica e nello stesso tempo di salvaguardare la città impedendo alle navi di transitare nel Bacino di S.Marco. Mi auguro che si trovi velocemente una soluzione intelligente.

Blogger Georg-Friedrich: come ho già detto a Claudio questo problema è già stato affrontato qualche tempo fa. Oggi, alla luce del disastro dell'isola del Giglio, si è discusso nuovamente. Auguriamoci che venga presa una rapida e giusta decisione. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...