24 nov 2011

Vera da pozzo (Ramo Malipiero N.3079) - Sestiere di S.Marco

01

Sono entrato in questo piccolo cortile (N. civico 3079) in quanto qui, in Ramo Malipiero, erano state allestite due mostre in occasione della Biennale. Purtroppo questa parte di, se non sbaglio, Palazzo Malipiero è abbastanza trascurato e lo stesso vicolo cieco non è proprio il massimo.000203

Mi è piaciuta invece l'atmosfera di questo piccolo spazio interno al centro del quale è collocata una vera da pozzo di semplice fattezza. A ridosso della scala una colonna fa da supporto a due archi, attraverso i quali, si poteva probabilmente vedere un'ulteriore spazio aperto.0405080 Cartina

9 commenti:

Claudio ha detto...

Un vero peccato che l'atmosfera di questa piccola corte,sostanzialmente conservata,anche se non eccelsa,sia disturbata dalla presenza dei quadretti elettrici e del contatore acqua(ma anche dei corpi illuminanti inadatti).La presenza irrinunciabile di queste testimonianze del progresso dovrebbe essere resa meno impattante incassando questi elementi,ove possibile,in nicchie coperte da uno sportellino in legno a vista o comunque tinteggiato in maniera più consona al contesto.Il Comune di Venezia,anche incentivando i privati, dovrebbe dotarsi di un regolamento in tal senso,o un poco alla volta perderemo tutto il fascino della città.

Laura ha detto...

Sono entrata in questa corte per la Biennale. Mi e' piaciuta molto, e ho pensato a quanto bella sarebbe la casa una volta restaurata. Peccato che sia lasciata in queste condizioni. Forse il palazzo sara' venduto ad un privato e trasformato in albergo, l'unica maniera per mantenere queste strutture.

Oscar ha detto...

Claudio: non devi far caso a questi particolari, anche se sono il primo a scorgerli (con orrore) come hai fatto tu. Venezia è pur sempre una città e come tale dobbiamo considerare che ha ospitato ed ospita una moltitudine di persone italiane e non. Pretendere che qui (anche se stiamo parlando di un luogo unico al mondo) sia tutto perfetto è praticamente impossibile. Per quel che ne so chi intende restaurare casa deve fare i conti con quelli delle Belle Arti e con altri Istituti preposti proprio al controllo che le cose vengano fatte nel rispetto di questa realtà cosi' particolare. Questo fa allungare i tempi di intervento e lievitare i costi già molto piu' gravosi di quelli che si dovrebbero affrontare in una città della terra ferma. E' normale quindi immaginare che, quando si puo' (se si puo'), ci si arrangia in qualche modo.

Laura: anche io, una volta dentro, ho pensato come te a come potrebbe essere accogliente questa parte del Palazzo se opportunamente restaurata. Durante la Biennale questa dimora ospitava, se non vado errato ben tre eventi e contemporaneamente gruppi di persone autorizzate potevano visitare il giardino (che io ho potuto osservare solo dall'alto). La parte del Palazzo che si affaccia sul Canal Grande deve essere, penso, molto bella mentre invece le aree in cui erano state allestite le mostre lasciavano molto a desiderare. Purtroppo mi rendo conto che le spese da sostenere per un Palazzo del genere siano ingentissime ed è quindi chiaro che non sia possibile pensare che possa essere mantenuto in perfetto stato nella sua totalità. Ciao

ytaba36 ha detto...

This is one of my destinations, today. My time is short, to see many more of the "external" exhibitions.

I wonder where you are exploring, today?

Yvonne

Oscar ha detto...

ytaba36: I hope to see you this evening with other our friends (at the pizzeria). Ciao!

Elio ha detto...

Ciao Oscar, effettivamente il muschio per terra denota una mancanza di cura del luogo, ma forse è proprio questo che gli dà un senso di mistero, rafforzato dalla chiusura (chiaramente successiva) dei due archi, servita probabilmente a creare un ulteriore spazio all'interno. Inutile dirti che le foto sono belle, perché tutte le tue lo sono. Buona giornata.

ytaba36 ha detto...

Thank you so much for featuring this Biennale exhibition. I spent a lot of time enjoying the Estonian presentation, and would never have known about it, without your post.

I look forward to meeting you sta sera.

Les Idées Heureuses ha detto...

Voisine de San Samuele où il y avait également quelques belles oeuvres contemporaines : on pouvait les photographier mais pas la chiesa!!!!

Oscar ha detto...

Elio, ytaba36, Les Idées Heureuses: grazie, merci, thanks

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...