11 ott 2011

Basilica di San Marco

DSC_0145.jpgDSC_0144.jpgDSC_0126.jpgDSC_0138.jpg

4 commenti:

Laura ha detto...

Sono entrata di "nascosto alle 6 di mattina dalla porta che apre sulla piazzetta dei leoncini, la porta usata dalle persone che vanno a pregare alla mattina presto. Lo stesso giorno che ho documentato l'immondizia lasciata per strada. Che contrasto lo schifio moderno con la ricchezza e la bellezza dell'interno della Basilica.

Vedere la basilica senza nessuno mi ha provocato un'emozione intensa, le lacrime sono cominciate a sgorgare senza che me ne accorgessi. Ne ho viste tante di chiese, ma come la Basilica di San Marco ce ne sono poche.

L'ho poi visitata prenotando la visita cosi' non ho dovuto fare la coda, ma i turisti erano una grande distrazione. Mi sono ripromessa di andare ad una messa di Natale se mai verro' a Dicembre.

Hai fatto foto all'interno?

Oscar ha detto...

Laura: quando arrivo in città le uniche persone che mi fanno compagnia sono gli operatori ecologici. Non c'è anima viva in giro. Non posso nemmeno fare colazione perchè i bar sono chiusi. Poco importa perchè le emozioni sono sempre forti e la pace è assoluta. A partire dalle 10.30/11.00 i turisti sbucano da ogni luogo e mi vien voglia di scappare. Per qaunto riguarda la Basilica sono daccordo con te. Mi rifiuto comunque di entrare. Troppi turisti (ogni giorno arrivano molte navi da crociera che sbarcano migliaia di persone che hanno poco tempo a disposizione e un solo obiettivo: vedere Piazza S.Marco, la basilica e magari Palazzo Ducale. Se a questi sommi tutti gli altri che arrivano in barca, auto, treno ed aereo.... Lo scorso inverno ho avuto la possibilità di visitare, all'interno della Basilica, luoghi normalmente interdetti al pubblico. Ti assicuro che, pur avendone l'occasione non ho avuto il coraggio di scattare nessuna foto. Preferisco visitare la città in assoluta calma, magari lontano dalla massa.(quanto parto da casa non stabilisco mai, a priori, cio' che dovro' vedere. Vado dove mi porta il cuore) Ho visitato piu' volte il Palazzo Ducale, ma in tutte le occasioni, ho passato là tutto il giorno in compagnia di pochissime persone. Ciao!

Anonimo ha detto...

Concordo. Sono i momenti migliori per guardare e girare in città. Venezia è uno scrigno che si apre al cuore..fa parte della sua indole e caratteristica. Credo siano veramente poche le persone che la sanno capire ed apprezzare per quel che è non per quel che appare e per quel che vuol far vedere
un saluto
Cleliae.

Oscar ha detto...

Cleliae: Goldoni, a proposito di Venezia, disse: "Venezia: una città cosi’ straordinaria che non è possibile farsene un’idea senza averla vista.
Non bastano carte, piantine, descrizioni… bisogna proprio vederla.
Tutte le città del mondo sono piu’ o meno simili fra di loro. Venezia non è simile ad alcun altra.
Ogni volta che l’ho rivista, dopo una assenza prolungata, è stata per me una scoperta nuova.
Organizzando le mie carte e rivedendo le mie conoscenze, potendo percio’ ora effettuare numerosi confronti, io vi ho sempre trovato singolarità nuove e nuove prospettive." Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...