29 ago 2011

Artisti o deficienti?

DSC_0012.jpg

Sabato scorso, dopo un lungo periodo di vacanza, sono ritornato a Venezia. Come di consueto ho iniziato la mia lunga passeggiata molto presto. Ho camminato, senza meta, per piu' di 7 ore al solo scopo di verificare se l'invasione di turisti, durante il mese di agosto, avesse lasciato qualche "segno" in città. E invece, a dispetto delle mie previsioni noto solo, all'uscita della stazione ferroviaria, alcuni giovani che vengono gentilmente invitati, da due poliziotti, ad alzarsi e a spostarsi. Le calli e i campi sono incredibilmente puliti (solo le 5,45 del mattino). In giro vedo solo i soliti sacchetti della spazzatura (che proprio non sopporto) che gli operatori ecologici stanno già iniziando a raccogliere. Vedo altri operatori impegnati, in altre zone, nella pulizia del suolo pubblico. Arrivo in piazza S.Marco e la scopro, anche questa, davvero pulita. Cio' che pero' devo evidenziare sono i troppi lucchetti sul ponte dell'Accademia (ne riparleremo nel prossimo post) e le "opere d'arte" che potete ammirare in queste foto. Spero di ritrovare Venezia cosi' pulita anche in futuro e, nel frattempo, invito questi "artisti" ad esprimere le proprie idee magari insozzando i muri di casa propria.DSC_0005.jpgDSC_0008.jpgDSC_0015.jpgDSC_0016.jpgDSC_0020.jpgDSC_0024.jpgDSC_0026.jpgDSC_0029.jpgDSC_0045.jpgDSC_0358.jpgDSC_0363.jpgDSC_0367.jpgDSC_0370.jpgDSC_0361.jpgDSC_0362.jpg

12 commenti:

Maïté ha detto...

Que de dommages, quelle horreur.
Bon retour parmi nous ; buona giornata, a presto !

Angelwings ha detto...

Ciao Oscar, bentornato. Spero che le ferie siano state rilassanti! Mamma mia che scempio. Artisti? Sporcaccioni! Se facessero qualcosa del genere a casa loro i genitori li prenderebbero a mazzate! Io che non riesco nemmeno a buttare a terra il biglietto dell'autobus, ci patisco da matti, non è mica roba loro... oppure lo pensano? Pensa che un nostro amico agente immobiliare si è sentito costretto a chiamare uno di questi writers per farsi dipingere la saracinesca nuova del negozio a tema. Prima che qualunque altro di loro potesse andare ad imbrattargliela, guarda a che punti...

Anonimo ha detto...

Plus de "Luccheti sul ponte dell'Accademia" depuis samedi 27.
M.17

Georg-Friedrich ha detto...

Puisse ton appel être entendu! Ces tags sont une véritable lèpre qui recouvre Venise!

Elio ha detto...

Bentornato Oscar, troppo onore chiamarli "artisti", per me sono solo dei grafomani muniti di bombole spray. Inoltre agiscono sempre di notte, come i ladri, infatti rubano i soldi dei negozianti che sono costretti a spendere per ridipingere e quelli dei contribuenti che pagano per la pulizia dei muri.
Non li sopporto ed anche qui ne è pieno, quando addirittura non si arriva al tag su tag.
Non avveleniamoci il sangue e passa una bella serata. A proposito, ti alzi presto la mattina, a quanto si legge.

Oscar ha detto...

Maitè: spero di non dover piu' pubblicare foto come queste. Ciao

Angelwings: ciao anche a te. Le ferie sono andate benissimo. Peccato che siano finite! Comunque non mi posso lamentare: tre settimane sono un ottimo periodo per staccare la spina nel migliore dei modi. Cavolo anche a Genova non scherzano da cio' che mi dici. Se solo chiedessero di potersi "esprimere" in un luogo concesso dal Comune magari potrebbero riuscire a farci apprezzare di piu' la loro "arte".

Anonimo: Oui! De lucchetti! Guarda il mio prossimo post. Ciao!

Georg-Friedrich: Speriamo di riuscire a scongiurare questa "lebbra"!. Ciao e grazie

Elio: Grazie! Sono d'accordo con te su quanto affermi. Dovrebbero installare un maggior numero di telecamere in modo da poterli identificare e poterli punire a dovere!
Si, mi piace alzarmi presto (se per te le 3,50 del mattino è dire presto!) Ciao

ytaba36 ha detto...

Welcome back, you have been missed!

I just can't express how angry and sad those 'scribblers' make me. If only there was some way to catch them, and make them realise what 21st century Vandals they are! It seems to be a world wide thing, and so ugly, especially in a city as precious as Venice.

Yvonne

Oscar ha detto...

ytaba36: Thank you very much indeed! I like Graffiti but I hate the vandals like you. Probably a solution coud be some more cameras placed in some "hot" places. (very closed to schools). Ciao Yvonne!

luci ha detto...

Peccato dover tagliare o ritoccare tante foto a causa di questi cretini!
Ciao luci

Oscar ha detto...

luci: le foto non sono un problema. Quello vero resta il danno arrecato agli edifici ed alle opere d'arte. Non è facile togliere queste schifezze e i costi ricadono sulla collettività. Ciao

Daniela ha detto...

Anch'io ci sono rimasta malissimo, quando sono andata a Venezia i primi giorni di gennaio. Non ricordavo ci fossero tante scritte sui muri (vicino alla stazione era pieno). Anche nella mia città, Forlì, si "divertono" in questo modo, e mi fa ancora più rabbia quando imbrattano delle opere d'arte, o dei muri di chiese, o monumenti che hanno una lunga storia. Non ne capisco la ragione, ma non voglio neanche rassegnarmi pensando "tanto lo faranno sempre"...

Oscar ha detto...

Daniela: penso che, al di là di tutto, si debba tirare in ballo anche l'educazione della gente. Credo che non sarebbe una cattiva idea riservare loro degli appositi spazi in cui potersi esprimere liberamente e magari migliorarsi senza provocare danni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...