20 lug 2011

Fuochi del Redentore 2011

Fuochi_01.jpg

Ore 21,30: sono a Venezia. L'indicazione: Piazzale Roma e Tronchetto "completi" si vedeva già da prima del Ponte della Libertà. Eppure le auto continuavano ad affluire. Dove avranno parcheggiato? Ho visto dei treni in arrivo: alcuni erano strapieni, altri no. Io ho utilizzato, per la prima volta, la bicicletta. Il Ponte della Libertà ha, sui due lati, una pista clclabile che pero' è, a mio avviso, estremamente pericolosa quando ci si avvicina alla città e, ancor di piu' quando ci si allontana. Percorrere il Ponte della Libertà con questo mezzo non è molto piacevole in quanto si ha la sensazione di affiancare un'autostrada. Le auto che lo attraversano sono infatti davvero tante: ma a Venezia non si circola in barca??Fuochi_02.jpg

Ho preferito la bici per evitare qualsiasi tipo di intoppo sia in entrata che in uscita, vista la grande affluenza prevista (circa 30.000 persone). Una volta raggiunto Piazzale Roma mi sono incamminato in direzione delle Zattere seguendo un itinerario che mi consentisse una tranquilla passeggiata lontana dalla folla.Fuochi_04.jpg

Arrivato in Campo Santo Stefano mi sono concesso una sosta per un caffè. Già qui ho incontrato varie compagnie di giovani "barbari" che si "trastullavano" con l'alcool. In zone piu' tranquille ho invece visto tavolate di persone che banchettavano in serena allegria.Fuochi_05.jpg

Volevo arrivare fino a Piazza San Marco e poi dirigermi, lungo la Riva degli Schiavoni, in direzione della Chiesa di San Zaccaria. Temevo infatti che la Piazza fosse il classico "carnaio" come ho poi effettivamente constatato. Attenzione pero' perchè il Ponte dei Sospiri viene bloccato, per questioni di sicurezza, almeno mezz'ora prima dei fuochi! Io mi sono avvicinato ed ho dovuto fare marcia indietro e raggiungere l'agognato punto di osservazione facendomi largo tra una folla stipata fino all'impossibile. Pur essendo le 23,00 il caldo si faceva sentire e l'afa era insopportabile.Fuochi_06.jpg

Le imbarcazioni piu' imponenti erano state ormeggiate, come previsto, proprio lungo la Riva degli Schiavoni per cui la visibilità era assicurata solo fino a poco dopo il Ponte della Pietà.Fuochi_07.jpg

Lo spettacolo è iniziato, come da copione, alle 23,30 ed è terminato dopo mezzanotte.Fuochi_08.jpgFuochi_08a.jpgFuochi_09.jpgFuochi_11.jpgFuochi_12a.jpgFuochi_12b.jpgFuochi_13.jpgFuochi_17.jpgFuochi_19.jpgFuochi_20.jpgFuochi_21.jpgFuochi_22.jpgFuochi_24.jpgFuochi_25.jpgFuochi_26.jpgFuochi_27.jpgFuochi_28.jpgFuochi_29.jpgFuochi_31.jpgFuochi_37.jpgFuochi_38.jpgFuochi_39.jpgFuochi_42.jpgFuochi_43.jpgFuochi_45.jpgFuochi_46.jpgFuochi_47.jpgFuochi_49.jpg

I fuochi d'artificio sono sempre uno spettacolo piacevole con i mille colori che rischiarano il Bacino di San Marco e le belle architetture lagunari, i botti gioiosi e il calore della folla. Cio' che invece è, a mio avviso, disgustoso è vedere orde di "barbari" che si divertono a sporcare in ogni modo il suolo che calpestano, che ridono mentre prendono a calci le centinaia di bottiglie che hanno abbandonato quà e là, che scambiamo una festa veneziana per una sagra di paese. Purtroppo non sono riuscito a documentare per bene cio' che la folla ha abbandonato lungo il suo passaggio. Quello sotto è l'unico scatto che sono riuscito a fare con il telefonino. Questa festa è, a detta di tanti (veneziani e non), una "carnevalata" tutta commerciale che oramai serve solo a permettere tutto cio' che, come in un parco dei divertimenti, non è concesso alla luce del sole. Lo spettacolo piu' bello, per me, è stato quello di vedere le mille luminarie colorate delle piccole barche che affollavano il Bacino di San Marco. Mille lucciole colorate che, con la loro luce fioca, trasformavano il mare in un cielo stellato.Fuochi_70.jpg

7 commenti:

Les Idées Heureuses ha detto...

On devait être à côté car nous avions trouvé une place sur le pont où vous avez pris vos dernières photos.
Amusant!!!
Ce fut en effet un beau spectacle qui devait avoir encore plus de magie sur l'eau , ne pouvant pas voir les feux du bas ainsi que les reflets.
C'est vraiment la fête des vénitiens et de leur embarcation, joyeux et amicaux.

Oscar ha detto...

Les Ideès Heureuses: eri anche tu a Venezia? Spero ti sia deivertita! Ciao

Les Idées Heureuses ha detto...

Une merveilleuse quinzaine pour profiter de la Sérénissime. Nous avons fait le plein de souvenirs et d'images pour passer l'hiver loin d'Elle mais en y pensant quotidiennement!!!

Album vénitien ha detto...

De merveilleuses photos qui font regretter de ne pas avoir été sur place pour vivre cette nuit avec les Vénitiens.

Oscar ha detto...

Les Idèes heureuses: spero di mostrarti tante altre belle immagini della Serenissima anche durante questa tua lontananza. Ciao

Album vènitien: non essere triste: li ho visti per la prima volta anche io. Ciao

Claudio ha detto...

Nei tuoi lavori le foto sono belle come sempre(si lavora ancora con la vecchia cara posa B?);apprezzo altrettanto le tue note che permettono di "vivere" la circostanza:cerca di arricchirle al massimo di particolari!Penoso lo spettacolo dei rifiuti:Italia Paese stupido e meraviglioso!Mi piacerebbe sapere come fai,a qualsiasi ora,logisticamente,a essere sempre sull'evento!Saluti,claudioancona.

Oscar ha detto...

Claudio: ti ringrazio per il commento e per i complimenti.
Per il resto ci siamo già sentiti in privato. Spero di essere stato esaustivo.
Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...