16 apr 2011

Villa Pisani

Villa Pisani 45Villa Pisani 46Villa Pisani 47Villa Pisani 48
Appena entrati nel parco scorgiamo, in lontanza le scuderie. Due viali di ippocastani delimitano questa zona centrale. La vasca centrale è stata realizzata solo nel 1911 dall'Istituto per le ricerche idrotecniche dell' Universita' di Padova per poter effettuare esperimenti idraulici. Le statue, collocate ai bordi della vasca, provengono da altre ville del BrentaVilla Pisani 49
Proseguendo sulla destra della vasca ci avviamo sul lungo viale , a metà del quale, troviamo l'accesso al labirintoVilla Pisani 50Villa Pisani 51
Il labirinto è uno dei meglio conservati d'Italia. E' stato realizzato utilizzando piante di Bosso che ben si prestano ad essere modellate e conta nove cerchi concentrici interrotti da segmenti perpendicolari. Al suo interno sono presenti vari spazi appartati che venivano utilizzati per incontri amorosi. La torretta centrale è stata realizzata nel 1721 e sulla sua sommità troviamo la statua di Minerva (Dea della ragione)Villa Pisani 52Villa Pisani 53Villa Pisani 54Villa Pisani 56
Questa sopra è la pianta del labirinto. Vi do' una dritta: per raggiungere il centro si deve sempre tenere la sinistra. Per uscire si deve fare l'esatto contrarioVilla Pisani 57
Dopo aver visitato il labirinto possiamo visitare la casa dei giardinieri che accoglie un piccolo museo nel quale sono ospitate vecchie foto della villa e materiale relativo a giardini di ville molto famoseVilla Pisani 58Villa Pisani 59Villa Pisani 60Villa Pisani 61Villa Pisani 62Villa Pisani 63Villa Pisani 64Villa Pisani 65
La statua di bacco ci accoglie alla vaseria degli agrumiVilla Pisani 65aVilla Pisani 66Villa Pisani 67Villa Pisani 68Villa Pisani 69
Ritorniamo verso la parte centrale del giardino e andiamo a visitare la Coffee House (per problemi di tempo non l'ho visitata, ma mi ripropongo di tornare e di mostrarvi anche la giacciaia e le altre parti del giardino che non ho visto). Ci dirigiamo ora verso le scuderieVilla Pisani 70Villa Pisani 71Villa Pisani 73Villa Pisani 74Villa Pisani 75Villa Pisani 76Villa Pisani 77Villa Pisani 78Villa Pisani 79Villa Pisani 80Villa Pisani 81Villa Pisani 82Villa Pisani 83
Questa è la piantina del parco che si estende su una superficie di ben 11 ettari. Venne realizzato su progetto dell'architetto Girolamo Frigimelica dè Roberti. La visita al parco puo' essere effettuata al costo di 4,50 euro (biglietto intero). L'entrata è invece gratuita per chi ha meno di 18 anni e per chi ne ha piu' di 65. Chi invece ha un'età compresa tra i 18 e i 25 anni paga un biglietto ridotto di 2,25 euro. Ulteriori informazioni le trovate sul sito ufficiale.Villa Pisani 84






7 commenti:

Anonimo ha detto...

Anticamente, al tempo dei Pisani, al posto della grande vesca si estendevano girali di bosso, dai complicati disegni, forse su disegno del padovano N.H. Frigimelica (quello che progettò Scuderie, Belvedere, ecc. e pure una fantomatica villa mai realizzata, http://www.cisapalladio.org/cisa/mostre_imma.php?imma=209&lingua=e da vedere il modello ligneo). E' interessante notare che intorno alle villa si innalzano altri bei casinetti, come nella via retrostante le scuderie.

Tra le cose combinate da Napoleone, oltre a certe obrobriosità e demolizioni delle memorie dei Pisani, pure lo stravolgimento della cappella, che si trovava nell'ala ovest della villa (a sinistra guardando la facciata).

Un'altra chicca: nell'orangerie, piante di limoni e arance crescono ancora nei vasi con stemma Pisani.

AnnaLivia ha detto...

Tante cose da vedere! Grazie per questo reportage. Molto bello come sempre.
Ciao Oscar,
a presto

Angelwings ha detto...

Bellissimo Oscar! Grazie per renderci partecipi di tanta bellezza, architettura, arte e natura. Guardando la superficie dell'acqua, leggermente increspata, hai l'impressione di sentire la brezza primaverile sul viso.

Vento Meridionale ha detto...

bellissime

Oscar ha detto...

Anonimo: ho visto la foto della villa che mi hai segnalato. Quella era la villa che Frigimelica aveva proposto ai Pisani (il modellino lo trovi al museo Correr a Venezia). I Pisani al suo progetto (troppo tardobarocco e poco ufficiale per i loro gusti dogali) preferirono quello di Maria Preti.
Cio' che dici della Cappella è purtroppo vero. Giovanni Antonio Antolini fu incaricato da Napoleone di distruggere il piano terra che aveva ben 14 colonne. I disegni della Cappella, cosi' come era in origine, sono conservati nella Biblioteca capitolare di Treviso.
Verissimo il discorso dei vasi.
Ciao e grazie del contributo.

AnnaLivia: grazie a te per la visita

Angelwings: la brezza primaverile, quel giorno, c'era proprio. Per fortuna, da un po' di tempo a questa parte, abbiamo la fortuna di passare i fine settimana in compagnia del sole.

Vento Meridionale: grazie

pc ha detto...

Prima Villa Contarini ora questo! Come eccezionalmente mozzafiato. Hai allargato i miei orizzonti e ogni ora sono sulla mia lista visita deve - anche se sono generalmente a Venezia in inverno ... così forse che deve cambiare per vedere questa gloria nella stagione migliore. grazie grazie.

Così bella

Oscar ha detto...

pc: la primavera è sicuramente il periodo migliore per visitare i giardini delle ville. Si sa comunque che ogni periodo dell'anno ha il suo fascino. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...