31 mar 2011

Palazzo Contarini del Bovolo

DSC_0418.jpg

Novembre 2009: decido di entrare in Corte Contarini dal Bovolo per fotografare la famosa scala. Non c'è nessuno. Un'inferriata di recinzione la "protegge", ma noto che il cancello di entrata, che normalmente è chiuso con una catena in ferro e relativo lucchetto, è aperto. Incredibile penso. Ai piedi della scala ci sono alcune vere da pozzo, una piu' bella dell'altra. La tentazione di entrare in quel piccolo cortile è forte. Penso alla possibilità di poterle ammirare e fotografare da vicino e poi guardo la scala. Troppo bello poter salire a spirale su quei gradini e, dopo aver raggiunto la sommità, ammirare il panorama dei tetti veneziani. Naturalmente non ho il coraggio di muovermi e cosi' mi fermo ad osservare attentamente quella strana torre e le logge ad essa collegate. Lo stato di abbandono mi rattrista e subito penso a tutti i turisti che desidererebbero visitarla. Anche il Palazzo Contarini è chiuso e il suo stato conservativo è simile a quello della scala, tranne la zona di destra che sembra essere stata ripulita. Scorgo infatti, affisso su questa parete, un cartello che annuncia il suo restauro e riporta che il committente è l'IRE. La sera stessa cerco informazioni in rete su questa Istituzione. IRE significa "Istituzioni ricovero e di educazione" e, a Venezia, è uno dei piu' grandi proprietari immobiliari della città. La Scala Contarini del Bovolo rientra nelle proprietà dell'IRE ed è in fase di restauro. Quale sarà la futura destinazione d'uso di questo Palazzo?DSC_0382.jpg

Sabato scorso ho raggiunto il punto di confluenza tra il Rio della Verona e il Rio di S.Luca. Da li' ho potuto constatare a che punto fossero arrivati i lavori di restauro del Palazzo. Ho poi raggiunto la Corte Contarini per verificare lo stato delle altre facciate del PalazzoDSC_0426.jpgContarini_bovolo_04.jpg

Questa foto è del novembre 2009DSC_0424.jpg

Questa è invece la situazione aggiornata a sabato scorso. Possiamo notare che anche le facciate visibili dalla corte sono state restaurate. (è stata restaurata anche quella che guarda verso Calle de le Locande). Che bello penso, ma perchè la scala è uguale a prima?DSC_0425.jpg

A casa continua la ricerca di informazioni. Leggo cosi' un'intervista, rilasciata il 27 gennaio 2011 ad Art in-Forma, dalla Dott.ssa Agata Brusegan referente dell'IRE per la conservazione del patrimonio storico-artistico. La Dott.ssa sostiene che il restauro del Palazzo, futura sede degli uffici amministrativi dell'IRE e di qualche ufficio del Comune, verrà portato a termine nei primi mesi del 2012 e che la Scala del Bovolo verrà nuovamente aperta al pubblico entro lo stesso anno.


Contatto la Dott.ssa e le chiedo:

-il palazzo verrà effettivamente utilizzato per ospitare gli uffici dell'IRE o, in esso, verranno ricavati appartamenti di lusso in vendita a persone abbienti, come si mormora?

-nell'intervista, pubblicata da Art in-Forma, leggo che i lavori di restauro verranno completati nel 2012 e che la famosa scala verrà riaperta alle visite turistiche. Cio' corrisponde al vero?


Lei, molto gentilmente, cosi' mi risponde:

Per quanto riguarda la destinazione del Palazzo Contarini del Bovolo, del quale l’IRE è proprietario, le confermo che il Palazzo sarà destinato per 1/3 agli uffici del Comune di Venezia e per 2/3 agli uffici amministrativi dell’IRE.
Il trasferimento in questi uffici è previsto per la seconda metà del 2012, salvo naturalmente imprevisti.
Per quanto riguarda l’apertura al pubblico della scala del Bovolo, per quella data vedremo di riorganizzare al meglio il servizio turistico, forse apriremo anche un salone del palazzo adiacente la scala (previ accordi con la Soprintendenza).


Ringrazio la Dott.ssa Brusegan e, a questo punto, vi do' appuntamento a fine 2012 per ammirare tutto cio' che sarà visitabile!!


0-Cartina.jpg

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...