27 mar 2011

Leoni sulle porte

00.jpg

Alcuni anni fa, in una libreria veneziana, mi è capitato tra le mani il libro "Sulle porte di Venezia"di Umberto Franzoi (veneziano e architetto, Direttore di Palazzo Ducale dal 1970 al 1988 e autore di numerose pubblicazioni) e Daniele Resini (fotografo professionista dal 1982 che vive e lavora a Venezia).

Ho iniziato a sfogliarlo e sono stato benevolmente colpito innanzitutto dalle belle foto stampate e poi dall'idea dell'autore di raccogliere in un libro una ricerca dedicata alle tante strane maniglie che si trovano sulle porte della città. A qualcuno di voi questa iniziativa potrà sembrare bizzarra e magari qualcun'altro obietterà dicendo che maniglie come queste non ci sono solo a Venezia.

Sono daccordo con voi, ma sono altrettanto convinto che questo e tanti altri libri dedicati a Venezia hanno il pregio di mettere in evidenza i tanti particolari che a molti di noi sfuggono magari perchè, abbagliati dalla bellezza di una città cosi' singolare, non riusciamo a scorgerli.01.jpg

In quel periodo stavo già cercando di fotografare tutte le vere da pozzo esistenti a Venezia per cui ho deciso, dopo aver acquistato il libro, di vedere con i miei occhi tutte le maniglie che erano state pubblicate dall'autore.

Ora per farvi capire: provate a girare per la città e osservate le maniglie di ogni singola casa, palazzo, museo etc. esistenti. Vi assicuro che l'impresa non è proprio delle piu facili anche se, purtroppo, stiamo parlando solo delle porte che un normale visitatore puo' vedere. Non riesco nemmeno ad immaginare cio' che i tantissimi palazzi custodiscono al loro interno per la sola felicità dei proprietari e quella dei propri ospiti ( e questo vale anche per le vere da pozzo)02.jpg

In alcuni anni sono riuscito a fotografare anche io tante delle belle maniglie esistenti e la ricerca è comunque tutt'ora in corso. Lo dimostrano queste foto in cui vediamo due battagli trattenuti nelle fauci di due teste di minacciosi leoni. Davvero molto belli e molto ben conservati, compreso il portone che potete ammirare lungo le Fondamenta Venier (vicino alle Zattere). Volete sapere esattamente in che punto ? Non ve lo dico e vi cito invece un commento dell'autore: " Mi sono chiesto se indicare con precisione i siti dove si collocano gli oggetti fotografati nel libro. Un elenco meticoloso, peraltro già scritto, avrebbe rimandato a una sorta di di riduttiva caccia al tesoro. E' meglio invece, inoltrarsi in spazi reconditi, camminare per calli sconosciute, sostare in campielli sperduti, e qui osservare case e porte, architetture e luci, alla scoperta attenta, e vera, di una città inimmaginabile.

Potrà essere gioco ma anche occasione per osservare Venezia con uno sguardo diverso..."03.jpg04.jpg05.jpg07.jpg

4 commenti:

Yvonne ha detto...

I love how, when there are a pair of handles, one is usually more worn and shiny, showing the effect of many hands upon it.

Oscar ha detto...

Yvonne: you are right. I notice many times. I understand that you are lokking at them closer!. Ciao

Claudio ha detto...

Ciao Oscar,ho apprezzato la tua ricerca di battenti e simili sulle porte di Venezia.Sono perdutamente affascinato dalla nostalgica decadenza della Serenissima e dai piccoli particolari che ricordano il suo grandioso passato;sono inoltre collezionista di battenti e di altri accessori delle porte antiche.Anch'io ho percorso con la fotocamera e senza meta prestabilita campi e calli della città,quasi immemore del tempo e dello spazio per portarmi a casa le immagini emozionanti di questi piccoli ma preziosi manufatti della maestria e della sensibilità degli antichi artigiani (non di rado "artisti").Constatare che altri condividono la mia stessa sensibilità per le cose belle d'un tempo mi conforta.Inerente al tema ti segnalo un volume che possiedo: "Venise porte à porte",foto di Massimo Nordio,ediz.Franco Maria Ricci;la mia copia è in francese ma dovrebbe esistere anche la versione in italiano. Grazie ed un saluto.Claudio,da Ancona.

Oscar ha detto...

Claudio: grazie davvero. Il libro che ho letto io e che mi ha ispirato la ricerca è: "Sulle porte di Venezia" di Umberto Franzoi e Daniele Resini. Un libro molto interessante e con belle foto. Nel libro sono poi riportati i metodi con cui si producevano, e si realizzano, ancor oggi queste maniglie. Ciao!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...