15 set 2010

Gondola ?...preferisco la bici.


Nel mio post "Gondola? no grazie" avevo documentato la possibilità di percorrere i rii veneziani in kayak anzichè in gondola o utilizzando altre imbarcazioni. In altri posts avevo parlato della difficoltà di utilizzare le biciclette in una città d'acqua, di strade che non sono strade e nella quale si procede solo a piedi o in barca. Vedi: (In bicicletta a Venezia) e (bicicletta a Venezia?...si grazie).
Durante la Regata storica ho scoperto che se il kayak permette di vivere Venezia in modo sportivo e anticonvenzionale esiste un mezzo davvero originale che consente di usare la propria bicicletta e, con questa, "scorazzare" addirittura lungo il Canal Grande.
E' lo "Shuttle-Bike Kit": un kit di trasformazione di una normalissima mountain-bike in un natante. Il tutto trasportabile in uno zainetto. Se volete maggiori informazioni in proposito consultate il sito www.shuttlebike.com


L'idea mi piace davvero molto. Sono contento, comunque, di avere notato le Shuttle-bikes solo in occasione della Regata Storica e probabilmente a solo scopo dimostrativo/pubblicitario. Preferisco vedere queste strane "bici d'acqua" in luoghi diversi da Venezia.


6 commenti:

sbkbike ha detto...

Grazie Oscar...per le bellissime foto che hai pubblicato e per il bellissimo articolo.
Io sono Roberto Siviero, l'inventore dello Shuttle bike e per la prima volta questo anno ho voluto pedalare con la mia Shuttle, assieme ad un gruppo di ragazzi che già la amano da diversi anni ed è da diversi anni che loro mi raccontano le sensazioni di vivere Venezia ed i sui canali,sotto l'effetto delle migliaia di fotografie e filmati che i turisti hanno fatto, vedendo queste biciclette galleggianti, (Shuttle bike)
La cosa particolare e strana e che non sapevo, è che sui vaporetti, le biciclette (quelle che vanno per strada) non possono essere caricate bordo.
Sono sicuramente rimasto sorpreso di questa regola, anche se a noi, delle Shuttle bike, non riguarda tanto...ma giusto per diffondere una notizia che non tutti sanno ed ho avuto il piacere di entrare nel Vostro blog e scrivere queste righe
Comunque...è stato cosi tanto magico essere "degli attori in Venezia" che l'appuntamento è ancora per la prima domenica di settembre del prossimo anno...in occasione di un'altra Regata Storica.
CIAO A TUTTI.
ROBERTO SIVIERO

Oscar ha detto...

sbkbike: grazie a te! Io a Venezia di cose strane ne vedo tante, ma questa mi ha colpito particolarmente. Ho utilizzato il kayak lungo il fiume Sile e mi sono divertito davvero tanto. L'idea pero' di poter navigare il fiume con la Shuttle bike mi intriga molto in quanto amo anche correre in bicicletta. Bella idea! Ciao

mclaudex ha detto...

Ciao Oscar, sono Claudio ( quello fotografato con la maglia "LEONE") e mi spiace di non essere d'accordo con te quando affermi:<>. Questo , secondo me, non aiuta Venezia che ogni giorno deve lottare con il moto ondoso di traghetti, barche piccole e grandi e Taxi di oltre 10 metri di lunghezza e che nelle calle devono improvvisare manovre e slalom dei quali siamo stati testimoni, e non molto bene accetti. Anzi qualche taxista ci ha invitato a starcene a casa nostra( come se la citta' fosse solo la loro e del loro lavoro). Questo per dirti che se ci fossero piu' mezzi ecologici , come la shuttle bike, certo non si risolverebbero tutti i problemi di Venezia, ma sicuramente una piccola mano gli puo' essere data. A presto, Claudio.yonon

Oscar ha detto...

mclaudex: scusa se ti rispondo solo ora, ma ho dovuto partecipare ad una fiera che mi ha obbligato ad una permanenza, di qualche giorno, fuori casa.
Quando ho scritto "Preferisco vedere queste strane "bici d'acqua" in luoghi diversi da Venezia" intendevo dire che:
-sono assolutamente daccordo con te quando affermi che in città dovrebbero circolare un maggior numero di barche piu' ecologiche e rispettose di una realtà cosi' particolare e delicata;
-putroppo dobbiamo anche considerare che a Venezia, per una serie di ovvi motivi, è impensabile vietare la circolazione alle barche a motore;
-probabilmente la Polizia dovrebbe essere piu' severa con chi non rispetta le regole e provoca il moto ondoso arrecando danni alla città;
-ritengo che la Shuttle bike abbia poco a che fare con Venezia e che anzi, a mio modesto parere, debba essere intesa come solo come un natante che consente di trasformare la propria mountain-bike in un anfibio in modo da estendere l'utilizzo anche in acqua (fiumi, laghi, etc.);
-la Shuttle bike è un'ottima idea cosi' come lo sono il pedalo' e la moto d'acqua. Vedo pero' l'utilizzo di questi due ultimi mezzi piu' adatto al mare che non a Venezia; -la moto d'acqua è attualmente usata dalla Polizia veneziana per pattugliare gli stretti rii, ma ciò non mi impedisce di affermare che, a Venezia, preferirei vedere imbarcazioni, natanti o motoscafi che si integrino meglio in una paesaggio in cui la modernità, molto spesso, invece di apportare novità, crea disturbo.
Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao Oscar
Nel tuo ultimo commento hai parlato della Polizia con le moto d'acqua a Venezia.
Allora se sei interessato, ho delle bellissime foto con le Shuttle bike che sono seguite da due moto d'acqua a Venezia ed esattamente l'anno che le hanno inaugurate (2009) Mi piacerebbe inviartele per fartele pubblicare.
Se hai interesse fammi sapere sbkkit@alice.it

Oscar ha detto...

Anonimo. ho fatto anche io alcune foto alle moto d'acqua. Mandami pure le foto al mio indirizzo di posta. Grazie e Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...