28 mag 2010

Palazzo Grimani

L’origine del palazzo è Trecentesca, come è stato dedotto dallo studio dei laterizi. La sua forma attuale è stata raggiunta nel ‘500 grazie all’operato della famiglia Grimani (Antonio Grimani, 76° doge della Repubblica di Venezia, ed i suoi figli Vettore e Giovanni). I due fratelli divennero proprietari, nel 1532, del primo e del secondo piano di quella, che a quell’epoca, era una fabbrica dalla tipica conformazione planimetrica veneziana a “L”, affacciata esternamente sui canali di Santa Maria Formosa e San Severo e che aveva al suo interno una corte coltivata ad orto. Alla morte di Vettore, avvenuta nel 1558, Giovanni acquistò per sé tutto il palazzo e lo ampliò fino a chiudere, nel 1568, il cortile sui quattro lati. Andrea Palladio gli diede dei consigli, ma l’architettura del palazzo è attribuibile al solo Giovanni responsabile delle scelte costruttive. Sebbene tutto il palazzo sia degno di ammirazione, la sala piu’ suggestiva in assoluto è la tribuna, una stanza destinata in origine ad ospitare la grande collezione di marmi antichi di Giovanni Grimani. La sala è attualmente vuota in quanto le sculture sono state donate dallo stesso Giovanni alla Repubblica di Venezia e costituiscono oggi il nucleo principale del museo archeologico di Piazza San Marco. Nel 1981, esercitando il diritto di prelazione, lo Stato acquistò il palazzo per destinarlo a sede archeologica. Il restauro è durato piu’ di 25 anni. A sinistra lil ritratto di Antonio Grimani.


La facciata del Palazzo che si affaccia sul canale di San Severo


Vista dalla Calle de la Madoneta


L'entrata del palazzo in Ramo Grimani


Purtroppo all'interno del Palazzo non è possibile fare fotografie. Quelle che vi propongo sono quelle che sono riuscito a fare e altre che ho trovato in rete.


La scala Palladiana


In questa cartina ho evidenziato il palazzo che, come si vede, è a due passi dal campo di Santa Maria Formosa. Per accedere al palazzo vengono organizzate visite guidate della durata di circa 1 ora e riservate ad un gruppo massimo di 25 persone. Per informazioni visitate il sito ufficiale.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...