26 mar 2010

Il Ghetto Nuovo

Uno dei luoghi, a Venezia, che amo visitare ogni tanto è il Ghetto Nuovo. Avevo cercato di descriverlo in questo mio precedente post. E' un luogo, quasi sempre, molto tranquillo e ricco di fascino.

E' accessibile sia attraverso il portone delle Fondamenta di Cannareggio, a due passi dal ponte delle Guglie





che attraverso il ponte del Gheto Novo (fotografato sopra) e infine attraverso il bel ponte che lo collega alle Fondamenta degli Ormesini.

3 commenti:

Laura ha detto...

Mi ricordo ancora la gita scolastica al ghetto e alle sue sinagoghe. La guida ci ha fatto vedere i fori del cancello che veniva chiuso durante il coprifuoco, si vedono alla fine del sottoportico. Un'altra cosa che mi ha molto colpito sono state le case con i piani molto bassi cosi' da riuscire ad ospitare piu' famiglie nello stesso edificio. Nononostante la triste e travagliata storia degli ebrei veneziani e non, il ghetto e' uno dei miei posti preferiti di Venezia.

Oscar ha detto...

Laura: io trovo che il Campo del Ghetto Nuovo sia collocato proprio in una bella zona della città. Penso sia "solare" e quando mi trovo al suo interno mi sento diverso. Avverto una sensazione piacevole. La "piazza" è molto "accogliente" e mi ricorda, per certi versi (anche se piu' piccolo), il Campo di San Giacomo dell'Orio.
A presto
Ciao

Laura ha detto...

Hai ragione, c'e' un'energia incredibile in quel campo, non sono solo io a sentirla allora. E San Giacomo dell'orio e' un po' cosi, hai ragione. Santa Margherita era cosi' un tempo, ora e' irriconoscibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...