17 gen 2010

Collezione Peggy Guggenheim

Palazzo Venier dei Leoni, cosi' chiamato per le teste di leoni che decorano il basamento della facciata, è rimasto incompiuto. Le difficoltà economiche impedirono alla famiglia Venier di portarlo a termine e il progetto non fu piu' ripreso. Il bizzarro moncone di questo Palazzo fu comprato, nel 1949, dall'americana Peggy Guggenheim. La ricca ed eccentrica collezionista d'arte moderna e protettrice di artisti che trascorse a Venezia gli ultimi 30 della propria vita.
Vi propongo un video della Rai che la descrive:

Sulla terrazza affacciata sul Canal Grande Peggy colloco' un cavaliere di Marino Marini che si espone gioiosamente al sole. E' un tipico rappresentante della serie di figure note come Angelo della città o semplicemente Cavaliere, di cui Marini ha creato nel corso della sua carriera numerosi esemplari. Con l'atteggiamento di chi respira a pieni polmoni, esibendo senza problemi il sesso, dà per lo piu' l'impressione di un opera ricca di umorismo. Oggi è per noi difficile immaginare quanto potesse apparire provocatoria questa scultura negli anni cinquanta. Pensate che il pene è svitabile e questo veniva regolarmente tolto per non scandalizzare le persone pie che passavano sul Canal Grande.

Cliccate qui per visitare il sito ufficiale del Museo.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...