29 ago 2009

Passo Staulanza (Belluno)

20 agosto 2009. Sono appena tornato dalle vacanze e il ritorno alla quotidianità non è facile. Per di piu' qui in pianura, a causa dell'umidità, il caldo è insopportabile. L'idea di restare barricato in casa con aria condizionata accesa non mi piace proprio.
Raccolgo il necessario e raggiungo il Passo Staulanza un valico delle dolomiti che mette in comunicazione la Val di Zoldo con la Val Fiorentina attraverso la strada statale 251 (Provincia di Belluno).
Dal passo si gode una magnifica vista del Pelmo e si possono effettuare varie escursioni. Dal Rifugio Staulanza è inoltre possibile, in meno di 1 ora di cammino, raggiungere il luogo in cui è stato ritrovato, a quota 2050 s.l.m., un enorme masso che riporta impresse le orme di dinosauri.
Anche qui il caldo si fa sentire, ma sdraiati sui prati all'ombra dei pini si sta bene.
Ne approfitto per osservare, da vicino, il microcosmo del bosco alpino.Alcune cavallette sorprese durante l'acoppiamento. I pochi mirtilli non raccolti dalle frotte di turisti che affollano i sentieri. Avevo visitato questa zona durante il periodo invernale e devo dire che è molto bella anche in estate. Mi ripropongo di fare una passeggiata a settembre.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...