03 mar 2015

Riva del Cagnan (Giovanni Comisso)

Riva del Cagnan

Giovanni Comisso è nato a Treviso il 3 ottobre 1895. Ha compiuto studi classici e si è laureato in legge a Siena. Ha partecipato alla prima guerra mondiale e, nel 1920-21, all’impresa di Fiume.
Libraio a Milano e commerciante d’arte a Parigi, ebbe un lungo sodalizio con il pittore De Pisis e con lo scultore Arturo Martini. Affermato scrittore e giornalista, ha viaggiato in Italia e all’estero come inviato speciale, raccogliendo in volume le sue esperienze: quelle parigine in Questa è Parigi, quelle dell’estremo oriente in Cina-Giappone, Donne gentili, Amori d’oriente, quelle italiane in Un italiano errante per l’Italia, La Favorita, La Sicilia; quelle dei vari paesi europei in Viaggi felici, Approdo in Grecia.
Ha collaborato alle riviste “Solaria”, “L’Italiano”; al settimanale “ Il Mondo” e ai quotidiani “Corriere della Sera”, “Il Giorno” e “ Il Gazzettino”. Nel 1932, con i guadagni delle corrispondenze dall’Oriente, acquistò una casa in campagna a Zero Branco. Vi trascorse lunghi periodi. Nel 1944, perduta per un bombardamento aereo la casa di Treviso, vendette la casa di campagna per acquistarne una nuova nella città. È morto a Treviso il 21 Gennaio 1969. Ha vinto il premio Bagutta 1928 per Gente di mare; il Viareggio 1952 per Capricci italiani; lo Strega 1955 per Un gatto attraversa la strada; il Puccini-Senigallia 1967 con Viaggi felici.
Il Premio Letterario Giovanni Comisso “Regione del Veneto – Città di Treviso” è un premio letterario italiano che viene assegnato a Treviso annualmente a un’opera di narrativa italiana e un’opera bibliografica edita nell’anno di riferimento. Il Premio è indetto per iniziativa dell’Associazione Amici di Giovanni Comisso.
Tratto da: premiocomisso.it

23 feb 2015

Chiesa di San Lorenzo

Chiesa di S Lorenzo Venezia 6

Ho avuto l'opportunità di entrare in questa Chiesa nel lontano mese di novembre del 2012. Come ben sapete la facciata di questa Chiesa, realizzata in cotto, risulta essere alquanto semplice e non fa presupporre minimamente cosa possa custodire il suo interno. Ricordo invece lo stupore nel constatare la bellezza dell'altare e la semplicità e l'armonia dei locali e del soffitto a volte. In quell'occasione ho davvero sperato che fosse iniziata la fase di restauro. Non ho mai pubblicato prima d'ora queste foto. Lo faccio ora nella speranza che prima o poi il tanto atteso restauro venga effettivamente compiuto.Chiesa di S Lorenzo Venezia 2Chiesa di S Lorenzo Venezia 3Chiesa di S Lorenzo Venezia 1Chiesa di S Lorenzo Venezia 4Chiesa di S Lorenzo Venezia 7Cartina w

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...